fga@to eu 270113

Download Fga@to eu 270113

Post on 06-Jul-2015

53 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • 1. listruzione come fattore dicompetitivit del territorio Andrea Gavostoandrea.gavosto@fga.it 30 gennaio 2013

2. listruzione crescita perch favorire la crescita listruzione economica attraverso un maggiorimportante investimento i capitale itit init lper lo il ppp l sviluppo umano e in innovazione daeconomico e parte del sistema produttivo civile di unpaese?allargamento base socialeconsentire allepersone di talentoe meritevoli diraggiungere i pialti gradini dellascala sociale 2 3. investire in istruzione conviene non solo inNord Ovest 8,6il rendimento termini economiciNord Est 8,5dellistruzione inItalia oggi vicinoCentro 8,4 buona saluteal 9% annuo,Mezzogiorno90,5nettamenterisposta positivasuperiore agli040,4titoli di Stato4,3investimenti in azioni -3,9titoli o in 0,3infrastrutture -5% 0%5%10% 15% Fonte: Banca dItalia, Questioni di economia e finanza 53, 2009 e Credit Suisse 2012 0,2 0-111213-1516+ anni di scolarit secondo le stime, 25 punti PISA in pi comportano circa 5 decimi di Pil allanno in pi all anno fiducia negli altri 0,6 vasposta positiv 0,5 0,4Fonte:risHanushek eWoessman,0,320100-11 1213-1516+anni di scolarit 4. tassi di occupazione per titolo di studiolo studio la9082,9 miglior garanzia80maschi contro la 75,3femmine71,472,3disoccupazione7060 57,750 47,939,8403020,15,7100 lic elem lic mediadiplomalaureaFonte: Rilevazione Istat sulle forze di lavoro, media 2011 4 5. il capitale umanocapitale umano pro capite (migliaia US$) lItalia in fondo alla700 graduatoria dei600 paesi avanzati p quel che per q500riguarda linsieme di400 conoscenze e300 competenze2001000 Fonte: Ocse, 2011 6. la spesa per istruzione valori espressi in punti di PIL, per livello di istruzioneUnited States 0,44,32,6 Sweden0,7 4,2 1,8 Finland0,44,1 1,9France 0,74,11,5uno deiOECD average0,64,0 1,6problemi la United 0,3 4,5 1,3scarsit d diKingdomrisorseEU21 average0,63,8 1,4finanziarie, Spain 0,9 3,3 1,3particolarmenteGermanygrave0,63,3 1,3allUniversit.Italy 0,53,4 1,0 Japan 0,2 3,1 1,6 Pre-primariaPrimaria e secondaria Istruzione terziaria6 7. diplomati e laureati in Italiaquota di p pqpopolazione di 15 anni in possessopdi una qualifica professionale, un diploma o una laurea, per regione 0% 10%20% 30% 40% 50% 60% Lazio14,9%centocinquanta q Umbria12,4% Liguria 13,2% anni fa ilTrentino-Alto Adige 10,9% Piemonte era laAbruzzo12,4% Emilia-Romagna 12,6%regione pi Lombardia Veneto12,2%10,4%colta, oggi inFriuli-Venezia GiuliaF i li Vi Gi li 9,9% posizioni diPiemonteMarche 10,4% 11,3%rincalzoItalia 11,2% Toscana11,8%Basilicata9,0%Calabria10,0% qualificheValle d AostadAosta8,9% 8 9%professionali Molise 10,7%(2-3 anni)Campania9,3% diplomatiSicilia9,0%Puglia 8,8%Sardegna 10,0% laureati7Fonte: Rilevazione Istat sulle forze di lavoro, media 2011 8. il Piemonte nelle prove nazionali esiti delle prove Invalsi di Italiano 2012, 2012 rispetto alla media nazionale16anche comelivello diPiemonte14competenze12Lombardia nei diversiVeneto gradi, il10Piemonte nonEmilia Romagna gregge il passo 8del resto del 6Nord 4 2 0itaita ita ita ita 8 III elementareV elementareI media III media II superiore 9. scuola 10. la scolarit in Italia cresciuta anni di scolarizzazione media negli ultimipopolazione di et compresa tra i 15 e i 64 anni centocinquantai anni lItalia ha ridotto il divario con i paesi pi avanzatiFonte: The Century of Education, C. Morrison F. Murtin, 2009 11. ma restano i problemiggli studentiitaliani sono al14 posto nellacapacit di ilettura a 15 annifra i paesiOCSEcapacit di lettura a 15 anni , fonte PISA 2009 12. i divari di indirizzopunteggi TIMSS e PISA per indirizzo della secondaria di II grado il calo deglig apprendimenti prove proverispetto alla di Matematica di SScienze media deipaesi avanzatiinizia alle medie e si accentua nellistruzione professionale 13. i divari fra aree geografichepunteggi in letteratura 540Nord Ovest O Nord Est527519Centro Sudi dati Pisa 2009518 520511Isole 511confermano i506 504grandi divari 500494 territoriali, con487 486482 488qualche novitl hit 480 468463 460 456445 445443 440434425 420 2000 200320062009 14. i divari sociali la media punteggi TIMSS e PISA per livello di istruzione dei genitori dove si creanoi presuppostidi una scuolainefficace einiqua 15. valutazione,, insegnanti ereclutamento 16. valutazionela proposta della Fondazione Agnelli p pgla Fondazione stalavorando su:VSQ , punteggi sugliLe informazioni sulla qualit di una scuola apprendimenti edovrebbero scaturire da 3 punti dosservazione:d osservazione: giudizi degliosservatorile visite ispettive ministeriali - non pi verifica diconfluiscono in unadempimentiburocratici,ma valutazioneunico valore fi l i lfinalecomplessiva della qualit del servizio scolastico ealla sua rispondenza agli obiettivi di sistemaLa graduatoria((modello inglese);g);delled ll scuole su scala l lle prove standardizzate di misurazione deglinazionale sulla baseapprendimenti (INVALSI) - il cuore della valutazione,pp ( )degli andamenti alimprontate allindividuazione del valore aggiunto primo anno diprodotto dalla scuole;universitil giudizio offerto da soggetti terzi, quali universit emondo del lavoro. 17. gli insegnantiuna particolare struttura p etp per struttura per et degli insegnanti di ruolo presso la scuolaet media statale, a.s. 2010-11, per grado di scuola (valori percentuali) degli insegnanti 7 scuole elementari 49,3 PRIMARIA 6 scuole superiori 51,8 SECONDARIA 5 DI I GRADO scuole medie 52,1 SECONDARIA DI II GRADO 4 3 2 1 0 26 36 46 56 66 24 28 30 32 34 38 40 42 44 48 50 52 54 58 60 62 64 68 6 6 6 6 6 3 3 3 3 3 4 4 4 4 4 5 5 5 5 5Fonte: Elaborazioni su dati MIUR 18. le graduatorie eccess de c t e abb sog o d seg a t eccessi e deficit nel fabbisogno di insegnanti Iscritti alle graduatorie necessario in rapporto ai superare il docenti di ruolo sistema delle8.4008 400 graduatorie di cui 2.500 esaurite e 600 in via di esaurimentoiElaborazione Fondazione Giovanni Agnelli su dati MIUR 19. la proposta della Fondazione Agnelli abolire le graduatorie e creare unalbo nazionaleaperto ai docenti di t tt d ti tuttadare alle scuole la possibilit di scegliere i docenti e Italiaai docenti di scegliere le scuoledifferenziare le retribuzioni (per regioni, per materia,per responsabilit)abolire le graduatorie e consentire la scelta direttadegli Istituti da un albo docenticonsentire la possibilit di scegliere fra diversiimpegni lavorativi (part time, full time) 20. universit 21. listruzione universitaria in Italiaun grande ritardo da colmarequota di popolazione con un titolo terziario, per classe di et l Italia lItalia si impegnata aitalia germaniaUSAUK raggiungere il40% di 25/34laureati nel20 2641 45anni 2020 35/4415 2843 39annii 45/5412 2640 34annii 55/64anni10 254129 OECD, Education at a Glance, 2011 22. la riforma del 3+2 dopo un forte paumentorapporto fra immatricolati e diciannovenni iniziale le60,0% immatricolazi 56,5% oni stanno55,0% calando in relazione alla50,0%50 0%p p popolazionediciannovenne(dunque al netto45,0%della demografia) 45,7%40,0%43,3%35,0%95/9605/0691/9292/9393/9494/9596/9797/9898/9999/0000/0101/0202/0303/0404/0506/0707/0808/0909/1010/1111/12199199199199199199199199199200200200200200200200200200200201201 23. loccupazione dei nuovi laureatimaggiore rapporto tra il reddito di laureati e diplomatioccupazione mapi precaria1,23rispetto ai vecchi1,21laureati e con un1,19 minor vantaggio1,171 17tuttisalariale rispetto l i l i1,15ai diplomati1,131,11 sotto i 35 anni1,091,071 071,05 1993 1995 19982000 20022004 20062008Fonte: Elaborazioni di F.Schivardi e R.Torrini 2010 su dati dellindagine Banca dItalia SHIW 24. il confronto europeo si conferma lo scarsoimpiego dilaureati nelleaziende italianeFonte: Employers perception of graduate employablity 25. il candidato ideale quali caratteristiche i i h rendono vincenti sul mercato del lavoro? Indagine FGA/AIDP 26. il candidato ideale7060504030competenze20ritenute moltomolto10importanti0dalle aziendeper i laureati daassumere dati riferiti a 74.140 assunzioni di laureati previste 27. La proposta della FondazioneAgnellima sarcruciale i lpotenziare ifondi per ildiritto allostudio 28. fine Andrea Gavostoandrea.gavosto@fga.it