4 forum car sharing mastretta

Download 4 Forum Car Sharing Mastretta

Post on 02-Jul-2015

561 views

Category:

Business

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • 1. IL CAR SHARING PER LUTENTE: INTERESSE, IMMAGINE E GRADIMENTO IV FORUM DEL CAR SHARING, ROMA 7 APRILE 2009

2. 1LO STATO DEL SERVIZIO 3. Il Car Sharing in Italia nasce come progetto unitario ed interconnesso coordinato da ICS BOLOGNA FIRENZEGENOVA Fanno parte del Circuito ICS 10 diversi Gestori Il servizio COMPLETAMENTE INTEROPERABILE MILANO MODENA PALERMO PARMA Alcuni dati del circuito ICS: RIMINI (aggiornati al 1gennaio 2009) 12.544 contratti per circa 16.000 ROMA utentiTORINO474 auto VENEZIA316 parcheggi 4. LOCALITA IN CUI E ATTIVO IL SERVIZIO BS PDMITOVE PR MO BO SV GE RN SCANDICCI FI SESTO F.RM PA Servizio attivo Prossima attivazione 5. 2 OBIETTIVI E CARATTERISTICHE DELLA RICERCA 6. OBIETTIVI DELLA RICERCA La ricerca, divisa in tre fasi distinte, aveva questi obiettivi: FASE A - Rilevazione della soddisfazione dei clienti e motivi diabbandono da parte degli ex clienti FASE B Notoriet del Car Sharing e interesse mostrato nei confronti dello stesso FASE C Marketing Mix: il vissuto dellautomobile, fattori motivanti e barriere allutilizzo del Car Sharing 7. CARATTERISTICHE E METODOLOGIA DELLA RICERCA QUANTITATIVA FASE MODALITA TIPOLOGIA INTERVISTATINUMEROSITA% SU UNIVERSOA CATI CLIENTI 3.06024%Privati AziendeA CATI EX CLIENTI302 FASE MODALITA TIPOLOGIA INTERVISTATI NUMEROSITA B CATICITT IN CUI IL SERVIZIO ATTIVO O NELLE QUALI VERR ATTIVATO: Privati11.200Aziende2.800 B CATICITT (SOPRA I 50.000 ABITANTI) IN CUI NON PREVISTA LATTIVAZIONE Privati2.000Aziende 1.000 B CAWIISCRITTI AL PANEL IPR MARKETING 15.000 8. CARATTERISTICHE E METODOLOGIA DELLA RICERCA QUALITATIVAFASE MODALITATIPOLOGIA INTERVISTATINUMEROSITAC Qualitativa PRIVATI PATENTATI60C Qualitativa2 FOCUS GROUP-C QualitativaCITT IN CUI IL SERVIZIO ATTIVO 560CITT NELLE QUALI VERR ATTIVATO 9. 3CARATTERISTICHE DEGLI UTENTI DEL CAR SHARING 10. SCOLARITA 11. CONDIZIONE PROFESSIONALE 12. PROFILO DEL CLIENTE Il 31% abita in una ZTL Il 56% risiede in una zona con il pagamento della sosta in strada Il 25% ha un box di propriet Il 42% parcheggia in strada Il 52% non possiede unauto, il 37% ne possiede una Il 12% percorre fino a 2.500 km lanno, il 25% tra i 2.500 e i 10.000, il 46% pi di 10.000 Il 41% ha un abbonamento ai mezzi pubblici. Fra questi, il 19%,lo ha fatto dopo aver stipulato un abbonamento con ICS Il 39% utilizza lautobus tutti i giorni. La percentuale sale al 65% se si considera almeno una corsa settimanale Il 20% usa moto o motorino per gli spostamenti, il 32% la bicicletta e il 10% entrambi 13. 4UTILIZZO DEL SERVIZIO 14. LA MOTIVAZIONE DELL ABBONAMENTO (vengono riportati solo le prime tre citazioni) 15. FREQUENZA DI UTILIZZO DELL'AUTOMOBILE IN CARSHARING 16. I CHILOMETRI PERCORSI E LE SPESE MENSILI PER GLI UTENTI PRIVATIPERCEZIONE DEGLI INTERVISTATI La media mensile dei chilometri percorsi stimata attorno a 85 a fronte di una spesa media mensile di 83 euroDATI REALI La media mensile dei chilometri percorsi nel 2008 pari a 46km a fronte di una spesa di circa 47 euro 17. 5 EFFETTI DEL CAR SHARING SULLUSO DELLAUTOMOBILEPRIVATA 18. EFFETTI DEL CAR SHARING SULL USO DELL AUTOPRIVATAGrazie al car sharing il 63% degli utenti dichiara di aver rinunciato ad unautoo allacquisto di unaltra auto di famigliaAllo stato attuale del servizio ci significa una riduzione di circa 7.400 automobili circolanti nelle aree urbane In chilometri la diminuzione annua media viene stimata attorno 26,7% Allo stato attuale del servizio ci implica un risparmio annuo di circa 34.000.000 di chilometriIn termini ambientali, si risparmiano annualmente circa7 .000 tonnellate di CO220 tonnellate di NOX 3,7 tonnellate di PM10 19. 6RISULTATI DELLA CUSTOMER SATISFACTION 20. COSTI E BENEFICI DEL CAR SHARING A CONFRONTO 21. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMERSATISFACTIONITEMPUNTEGGIOMEDIOSistema di prenotazione7,9Semplicit8,1Rapidit8,1Capacit del sistema di fornire aiuto 7,6 Modalit di organizzazione del servizio7,9Accesso ai veicoli 24/248,1Semplicit e rapidit di prelievo/restituzione7,9Disponibilit effettiva dellauto prenotata 7,8 22. Slide di esempio Quanto soddisfatto dei seguenti aspetti relativi alla fornitura del servizio:RAPIDITA' DEL SISTEMA DI PRENOTAZIONE 10 1099MediaMedia888,1 8,177 6655 44 3322 Voti1-34-56-7 8-1011 23. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTIONPUNTEGGIOITEM MEDIO Parco auto 7,3Manutenzione 7,6Variet7,4Pulizia7,3Richiesta accessori soddisfatta6,8 24. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMERSATISFACTION PUNTEGGIO ITEM MEDIO Parcheggi7,7Raggiungibilit8,1Vicinanza7,9Numerosit 7,4Visibilit 7,4 25. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMERSATISFACTION PUNTEGGIOITEM MEDIOInformazioni e assistenza alla clientela8,0Disponibilit dellassistenza fornita durante il servizio7,9Chiarezza e completezza informazioni sul servizio8,0Cortesia e competenza dei gestori8,2 Call center 8,2Cortesia 8,4Efficienza 8,1Capacit di risolvere i problemi 8,0 26. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMERSATISFACTIONPUNTEGGIOITEMMEDIO Tariffe7,5Abbonamento 7,2Tariffa di viaggio6,9Modalit pagamento8,1Chiarezza e trasparenza tariffe 8,0Entit ammende e penali 7.0Leggibilit fatture e rendiconti7,7 27. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION(punteggio medio complessivo 7,7)CITTAPUNTEGGIO PARMA 8,1 TORINO8,1 GENOVA7,9 ROMA7,8 RIMINI7,7 MODENA7,6 BOLOGNA 7,5 FIRENZE 7,5 MILANO7,5 28. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Mappa bidimensionale IMPORTANZA-SODDISFAZIONEAREA MIGLIORAMENTO PRIORITARIO AREA DEL MANTENIMENTOImportanza maggiore Importanza maggiore Soddisfazione minore Soddisfazione maggioreAREA DI CONTROLLO AREA DI VALORIZZAZIONEImportanza minore Importanza minore Soddisfazione minore Soddisfazione maggiore 29. RISULTATI DELLINDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION Mappa bidimensionale IMPORTANZA-SODDISFAZIONE 30. PER MIGLIORARE IL SERVIZIO, SU QUALI ASPETTI BISOGNEREBBE INTERVENIRE PRIORITARIAMENTE?(prime quattro citazioni) 31. 7INDAGINE SUGLI EX UTENTI 32. I MOTIVI CHE HANNO PORTATO I CLIENTI A NON RINNOVARE(prime quattro citazioni) 33. (Fra coloro che hanno cambiato abitudini) COME SONO CAMBIATE LE SUE ABITUDINI? 34. (A chi dichiara che il servizio non ha risposto alla proprieaspettative) COME MAI IL SERVIZIO HA DELUSO LE SUE ASPETTATIVE? 35. (Fra coloro che hanno valutato il servizio troppo caro) COSA IN PARTICOLARE HA TROVATO TROPPO CARO? 36. QUALE PROPOSTA POTREBBE PORTARLA AD ISCRIVERSI NUOVAMENTE AL CAR SHARING? 37. 8NOTORIETA ED INTERESSE 38. LEI ATTUALMENTE CONSIDERA LE SUE SPESE PER LAUTO(nelle citt in cui il servizio attivo) 39. NEL CORSO DELLULTIMO ANNO, HA MESSO IN ATTO QUALCHE CORRETTIVO PER CONTENERE LE SPESE PER LAUTO? (nelle citt in cui il servizio attivo) 40. CONOSCENZA SPONTANEA E SOLLECITATA DEL CAR SHARING 41. CANALI DI CONOSCENZA DEL CAR SHARING(nelle citt in cui il servizio attivo)(Prime quattro citazioni) 42. PERCEZIONE DI UTILITA DEL SERVIZIO(nelle citt in cui il servizio attivo) 43. QUANTO SENTE LESIGENZA DI ESSERE MAGGIORMENTE INFORMATO RIGUARDO IL CAR SHARING? (nelle citt in cui il servizio attivo) 10 10 9 98 8 7 76 6 Media Media5,25,2 5 54 43 3 2 2Voti 1-34-5 6-78-10 1 1 44. ASPETTI SUI QUALI E NECESSARIA MAGGIORE INFORMAZIONE (nelle citt in cui il servizio attivo) 45. IL PROFILO DEL CAR SHARING (nelle citt in cui il servizio attivo) 46. I VANTAGGI DEL CAR SHARING (nelle citt in cui il servizio attivo) 47. LASPETTO PI INTERESSANTE DEL SERVIZIO DI CAR SHARING IN RELAZIONE ALLE ESIGENZE PERSONALI(nelle citt in cui il servizio attivo) 48. I LIMITI DEL CAR SHARING (nelle citt in cui il servizio attivo) 49. PROPENSIONE ALLUSO DEL CAR SHARING 50. 9MARKETING MIX 51. PER LEI L'AUTOMOBILE E' SOPRATTUTTO: 52. PER LEI E' IMPORTANTE CHE L'AUTO SIA: (prime quattro citazioni) 53. E' GELOSO DELL'AUTO CHE GUIDA ABITUALMENTE, LAPRESTA SENZA PROBLEMI SE QUALCUNO GLIELACHIEDE? 54. QUALI SPESE HA PRESO IN CONSIDERAZIONE PER CALCOLARE QUANTO LE COSTA L'AUTO IN UN ANNO?(Prime quattro citazioni) 55. COSA LA COLPISCE DI PI IN MANIERA POSITIVA DELLA DEFINIZIONE DEL SERVIZIO CAR SHARING?(prime quattro citazioni) 56. COSA LA COLPISCE DI PIU' IN MANIERA NEGATIVA DELLA DEFINIZIONE DEL SERVIZIO CAR SHARING?(prime quattro citazioni) 57. LA DEFINIZIONE DEL SERVIZIO CAR SHARINGATTRAVERSO ALCUNI AGGETTIVI(prime quattro citazioni) 58. GIUDIZIO DI ADEGUATEZZA DEL SERVIZIO RISPETTO ALLA CITTA(TOTALE COMPLESSIVO: 66%)CITTARISPOSTECITTARISPOSTEPOSITIVEPOSITIVE TORINO 76% FIRENZE 69%GENOVA 75%BOLOGNA68% ROMA73%BARI 58%MILANO 71%PALERMO57% RIMINI71% VENEZIA 53%MODENA 70% PADOVA44% PARMA 70% NAPOLI38% 59. INTERESSE NEI CONFRONTI DEL SERVIZIO DI CARSHARING 60. INTERESSE NEI CONFRONTI DEL SERVIZIO DI CARSHARING(Interesse medio complessivo 21%)CITTAPUNTEGGIOCITTAPUNTEGGIO PARMA49%PALERMO 19%PADOVA37% MILANO 18% BARI 33% ROMA 18%NAPOLI29% TORINO 18%FIRENZE 25%BOLOGNA 17%GENOVA25% RIMINI 17%VENEZIA 25% 61. Grazie per lattenzione Ing. Marco MastrettaDott. Antonio Noto Direttore I.C.S.Direttore IPR Marketing c/o Comune di GenovaVia Marconi, 5 Pozzuoli Via di Francia, 1 GenovaTel. +39 081 5257421 Tel. +39 010 5577825-6a.noto@iprmarketing.it mmastretta@comune.genova.it