pensieri sulla montagna

Download PENSIERI SULLA MONTAGNA

Post on 17-Mar-2016

216 views

Category:

Documents

1 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

PENSIERI SULLA MONTAGNA per la riflessione e la preghiera Kalb don Luigi e Mario Clara

TRANSCRIPT

  • A cura di Kalb don Luigi e di Mario Clara per la riflessione e la preghiera

    Pensieri sulla montagna

    Pen

    sier

    i su

    lla

    mo

    nta

    gn

    a

  • 2

  • 3Presentazione

    Abbiamo raccolto alcuni pensieri sulla montagna di autori diversi, alcuni noti, altri ignoti. Possono accompagnare chi ci va ed anche chi non non ci pu andare:le foto possono creare un p del bene co ambiente di montagna.

    Molti salgono le cime non solo per conqui arle e per camminare ma anche per so are in contemplazione delle meravigliose opere che Dio ha fatto per noi.

    La lettura e la meditazione di una frase al giorno, che pu essere quasi una sorsata di montagna potr avere un magico potere sanante in que a epoca di nevrosi proveniente dalla fretta e dalleccessiva preoccupazione per le cose temporali.

    Vogliamo dedicare que e pagine in modo particolare ai giovani perch a ascinati dai monti che sono, come dice Goethe, mae ri muti che richiedono scolari silenziosi si mettano in ascolto per riscoprire il vero senso e la gioia della vita.

    I compilatori

    particolare ai giovani perch a ascinati dai monti che sono, come dice

  • 4NELLA MIA VITA HO AVUTO LA FORTUNA DI VEDERE NUMEROSI TRAMONTI. GI DA BAMBINO. POI DA PI GRANDE IN MARE, NEL DESERTO E, CERTO IN MONTAGNA. MA AL DI L DI ME, CHE NON SONO ALTRO CHE UN PICCOLO UOMO SULLA GRANDE MONTAGNA, UNA GOCCIA DACQUA NEL MARE, UN GRANO DI SABBIA NEL DESERTO, UN TRAMONTO SEMPRE UN GRANDE MOMENTO DELLA GIORNATA. E SE IL SOLE NON RITORNASSE? NO, NEL SUO ANDARSENE C LA PROMESSA DEL SUO RITORNO!

    PER TUTTI GLI UOMINI SONO IMPORTANTI I RICORDI, MA ANCORO PI I PROGETTI ! PER QUESTO LUMANIT DEVE REAGIRE ENERGICAMENTE CONTRO LA DISTRUZIONE DELLA

    NATURA E CONTRO LINQUINAMENTO CHE INSUDICIA IL PIANETA. E UN PROBLEMA CHE RIGUARDA TUTTI: RENDERE LARIA IRRESPIRABILE,

    RICOPRIRE I MARI DI UNA PELLICOLA NERA, ANNIENTARE LE BELLEZZE NATURALI SIGNIFICHEREBBE CREARE UNO SCHERMO TRA LA

    TERRA E IL CIELO. SAREBBE SOPPRESSA LA NOSTRA CAPACIT DI STUPIRCI. DI STUPIRCI. DI STUPIRCI.

    GASTON REBUFFAT

  • 5Mai sazio rimango e sempre upito fanciullo a contemplar tanta luce incrodata folgoreggiar al tramonto che di fuoco fa palpitanti le rocce magico tocco eternamente nuovo, vecchio e mai ripetuto incanto. (Don Mario Baliello)

  • 66

    SALIRE A PIEDI PRIMA CHE SPUNTI IL GIORNO. SALIRE PER UN VIOTTOLO CHE GUADAGNA RIPIDO LALTEZZASALIRE BEVENDO A GRANDI SORSI LARIA PURISSIMA SALIRE BEVENDO A GRANDI SORSI LARIA PURISSIMA SALIRE PER ORE SENZA UN PENSIERO, SENZA AVVEDERSI DEL TEMPO CHE PASSA NEL SILENZIO APPENA ROTTO DAL GORGHEGGIO DI UN USIGNOLO TROVARSI ALFINE IN UN LUOGO DESERTO COL FERMARSI, LASCIARSI CADERE A TERRA NEL DOLCE ABBANDONO DELLA STANCHEZZA, SUPINO SULLA RUPE TIEPIDA E PROFUMATA, FINCHE SACQUIETI IL TUMULTO DEL CUORE CHE BATTE IN GOLA POI APRIRE GLI OCCHI E VEDERE, VEDERE IL CIELO NIENTE ALTRO CHE IL CIELO

    GUIDO REY

  • 7Sul passo Falzarego sorge una piccola vetta che si chiama Sas dla Stria (Sasso della Strega) da cui si puo scorgere que o panorama. A sini ra il gruppo del Puez e de ra il Sasso Putia.

    Hai di eso il cielo come una tenda ( Salmo 104 )

  • 8LAMBIENTE DELLA MONTAGNA COSTRINGE LUOMO AD LAMBIENTE DELLA MONTAGNA COSTRINGE LUOMO AD ESSERE SE STESSO, A SMASCHERARSI E DI CONSEGUENZA FAVORISCE, ANCHE PER LE CONDIZIONI DI TRANQUILLIT E DI RILASSAMENTO, UN RAPPORTO CON DIO

    DON BERGAMASCHI

  • 9Ai croci ssi di montagna di tempi passati

    La fretta non pi pietha per tevecchio croci sso montano.

    Non sei che sfuggentemuto ornamento di rade vorticose.

    Il volto deva atoil corpo rotto e rugoso portail segno di mille bufere.

    Un ciu o di ori avvizzitiintri isceai tuoi piedi schiodati.

    Eri simbolo (ieri) di serenoresp iro di fede:ora non pi richie osei pure sp aritodai souvenirs di montagna.

    Troppo duro suona il tuo invito?Troppo amara visione di urbanon insensata mollezza ? Don Mario Baliello

  • 10

    LA MONTAGNA, INSIEME A TANTE COSE, RICHIEDE UNA BUONA DOSE DI UMILT: QUANDO NON SI RIESCE A RAGGIUNGERE UNA META, NON SI CONOSCE BENE LA STRADA PER ARRIVARVICI, OCCORRE SAPER RINUNCIARE, TORNARE INDIETRO, ANZICH RISCHIARE TUTTO PER TUTTO

    HURTON, PARROCO DI SOLDA

  • 11

    I miei piedi hai abilito sulla roccia, hai reso sicuri i miei passi.

    (salmo 39)

  • 12

    AMARE LA TERRA, COS BELLA, COS STRAORDINARIA, COS GENEROSA! MA NON BASTA GUARDARLA,

    BISOGNA ANDARLE INCONTRO. IL SOLE E LA NATURA SONO PI BELLI QUANDO SI CAMMINA VERSO DI LORO

    GASTON REBUFFAT

    Il Piz Duleda con la Cre a de Lungiar.

  • 13

  • 14

    PI SI SALE, PI SI CONOSCE SE STESSI,PI SI CONOSCE SE STESSI, PI BISOGNA SALIRE LUOMO COME LA MONTAGNA: LA CONQUISTA DELLUNO E DELLALTRA NON FINISCE MAI

    R. MESSNER

    Ti ringrazio o mio Creatore, di tutto il gaudio che mi hai fatto gu are, nelle asi in cui mi ha rapito la contemplazione delle

    opere della tua mano.

    Keplero

  • 15

  • 16

    VEDENDO LA BELLEZZA DELLE CREATURE E CONSTATANDO LA BONT PRESENTE IN TUTTE LORO, IMPOSSIBILE NON CREDERE IN DIO E NON FARNE ESPERIENZA DELLA SUA PRESENZA (BENEDETTO XVI AI GIOVANI DEL BRASILE 2007)

  • 17

    Luomo, i suoi giorni come lerba orisce come il ore del campo(salmo 102)

  • 18

    C UNA BISOGNO. DICUI NON SI PARLA ED IL SENTIMENTO DI MERAVIGLIA DI FRONTE AGLI SPETTACOLI GRANDIOSI E STRAORDINARI CHE SOLO LA NATURA PU FORNIRE E DEL TUTTO GRATUITAMENTE. LUOMO HA BISOGNO DEL FREMITO DELLE FOGLIE, DEL VOLO DEGLI UCCELLI, DI UN FILO DI MUSCHIO O DI ERBA. PER ALTRO VERSO, HA BISOGNO ANCHE DI TEMPORALI E DI TEMPESTE ( GASTON REBUFFAT )

  • 19

    Lodato sii, mio Signore, per sorella acqua, essa molto utile e umile e preziosa e ca a (S. Francesco)

  • 20

    VI UNA SOMIGLIANZA TRA LE SOTTILI CANNE DORGANO, LEGGERE E ARMONIOSE E LE BELLE TORRI DI ROCCIA, SCOLPITE E SVETTANTI VERSO IL CIELO

  • 21

    Lodate il signore, bello cantare al no ro Dio

    (salmo 146)

    Grande Dio il Signore!

    Sono sue le vette

    dei monti (salmo 94)

  • 22

    NESSUNA PREGHIERA, NESSUN CREDO RENDONO PI DEVOTO LUOMO QUANTO LA SOLITUDINE DI UN BOSCO CHE STORMISCE AL VENTO O LA LIBERA VICINANZA DEL CIELO SULLE VETTE DEI MONTI

    JULIUS KYGY, ALPINISTA DELLE ALPI GIULIE

  • 23

    Il bosco sembra accoglierci nelle sue sacre ombreperch noi vi si possa

    soggiornare lontano dai turbamenti dellanimo e

    della natura(Karl Gottlob Schelle)

  • 24

    IN MONTAGNA SI APPRENDE LA FRATERNIT, LO SPIRITO DI SERVIZIO, LAIUTO RECIPROCO E GENEROSO, LA SEMPLICIT DEI MODI, IL RIFIUTO DI UNA VITA COMODA E MOLLE, UN CONTINUO ALLENAMENTO FISICO E SPIRITUALE

    PAOLO VI

  • 25

    fai crescere le erbe per il be iame, e le piante che luomo coltiva,

    cos la terra gli d da vivere (Salmo 104)

  • 26

    LA MONTAGNA UNA FORMIDABILE SCUOLA DI MATURAZIONE DI FORTI PERSONALIT UMANE E CRISTIANE ED ANCHE UN VALIDO AIUTO PER UNA VERA ED AUTENTICA FORMAZIONE CRISTIANA. NEL SILENZIO IMMENSO DELLA MONTAGNA, DAVANTI ALLA MAEST POSSENTE DI QUELLE VALLATE LUOMO SI SENTE PICCOLO, UMILE, BUONO. SI ABILITA A VALUTARE QUELLO CHE REALMENTE :UNA CREATURA MINUSCOLA DAVANTI ALLA ONNIPOTENZA DI DIO.

    PAOLO VI

  • 27

    Il gruppo del Puez. Sulla sini ra si intravede il ghiacciaio della Marmolada e a de ra il Sassolungo e le Odle.

    Pareti incantate avvolte di trepido mi ero, burroni freddi e rischiosi, patria di purissime acque.

  • 28

    I caratteri ici insediamenti ladini chiamati Viles. Qui Misc a Longiar.

    LONGIAR DI VAL BADIA

    LIBERO CIELO TAVVOLGE DI LUCEOVE LAZZURRO AI MONTI SI CONGIUNGE:NON INQUINATO REGNO DI STUPOREGODE ESULTANTE QUAL MATTINO ETERNO.

    IN QUIETE SILENZIOSA IL CANTO ASCOLTAAMICO DEI RUSCELLI E DEI CAMPIRIECHEGGIANTI MITI PER VERDI SPALTI.

    UTIL RICHIAMO AD UN LONTANO MONDODISPERSO E SCHIAVO N SUOI STESSI SOGNI:IMPARA COME SEMPLICE QUI SIAVITA SERENA SE PUR ASPRA E DURAAMANDO E TERRA E CASE E FEDE IN DIO.

    LUNGI DA QUI IL CITTADIN RUMOREBRAMOSIA DELLAVER SENZA RESPIROAGITAZION DI FUTILI PENSIERI

    DESTA UNA SETE GENUINA E PURAIN TE SE VIVI INQUIETO, E QUI RITROVAAMATA PACE E GAUDIO SENZA FINE.

    Don Mario Baliello

  • 29

  • 30

    IMPORTANTE LIBERARSI DA QUEI CONDIZIONAMENTI CHE IMPORTANTE LIBERARSI DA QUEI CONDIZIONAMENTI CHE NON CONSENTONO DI RIFLETTERE, ASSIMILARE E GUSTARE LE NON CONSENTONO DI RIFLETTERE, ASSIMILARE E GUSTARE LE COSE BELLE FATTE DA DIO COSE BELLE FATTE DA DIO

    CARD. MARCO C

  • 31

    GRANDI E MIRABILI SONO LE TUE OPERE, O SIGNORE ONNIPOTENTE. (AP. 15)

  • 32

    IMPARIAMO A FARE IL PASSO DEL PI LENTO, RENDIAMOCI IMPARIAMO A FARE IL PASSO DEL PI LENTO, RENDIAMOCI ATTENTI AI BISOGNI DI CHI CAMMINA ACCANTO A NOI, ATTENTI AI BISOGNI DI CHI CAMMINA ACCANTO A NOI, CONSERVIAMO UN PO DI ENERGIA PER DARE UNA MANO ANCHE CONSERVIAMO UN PO DI ENERGIA PER DARE UNA MANO ANCHE AL TERMINE DELLESCURSIONE

    GIANFRANCO

Recommended

View more >