scarica l'articolo completo

Download Scarica l'articolo completo

Post on 03-Feb-2017

217 views

Category:

Documents

3 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Nove macchine in 18 mesi

    Macchine Edili8

    ottobre 2011

    800

    AA di Cristiano Pinotti

    Tra la fi ne del 2009 e i primi mesi del 2011 il gruppo Franzosi ha arricchito il proprio parco macchine con ben nove mezzi dopera, tra pale gommate ed escavatori, tutti a marchio Hitachi. Una scelta controcorrente visti i tempi di crisi che sta pagando in termini di produttivit e di soddisfazione degli operatori.

    Frequentare i cantieri, da un paio danni a questa parte, spesso signifi ca incontrare visi lunghi e ascoltare prolungate

    lamentele. Frutto di una crisi che non vuole passare e di un mercato, quello del construction, che dopo aver tirato la carretta italiana per anni, ora si trova a fare i conti con un paese in

    perenne stagnazione economica. Fortunatamente non tutte le realt imprenditoriali versano in queste condizioni e c chi, come il Gruppo Franzosi di Tortona (Al), ha potuto aff rontare questo periodo con maggiore serenit e, anzi, ha avuto modo di eff ettuare notevoli investimenti quali lacquisto di nove macchine nellarco di soli 18 mesi.

    P in primo piano

    ME_2011_008_INT@800-804.indd 800 23/08/11 15.39

  • Da sinistra: Francesco Giuff rida di Scai; Giorgio e Alberto Franzosi, padre e fi glio e titolari dellomonimo gruppo.

    Macchine Edili8

    ottobre 2011

    801

    In Primo Piano

    Demolizione

    & Ambiente

    CalcestruzzoTecnologie & Accessori

    Cava-cantiereSollevam

    entoStradali

    Noleggio& Servizi

    Un nome per variegate attivitFranzosi spa un gruppo industriale che comprende molteplici realt operanti nel settore edile e construction. In particolare la Franzosi Cave nasce, ormai quasi un secolo fa, a Tortona sulle sponde del torrente Scrivia dal quale trae la materia prima necessaria alla produzione di inerti di qualit. Franzosi Cave si avvale di diversi impianti per la produzione di calcestruzzo preconfezionato e di conglomerati bituminosi a Tortona, a Basaluzzo (per seguire la zona di Novi Ligure sino a raggiungere i confi ni con la Liguria) e a Voghera, in provincia di Pavia, che ha consentito di estendere la zona di infl uenza alle aree del vogherese e della Lomellina. Nel laboratorio centrale di Tortona vengono eseguite le prove di controllo per la verifi ca della qualit dei prodotti, inoltre Franzosi Cave in possesso delle certifi cazioni per gli aggregati, il calcestruzzo preconfezionato e i conglomerati bituminosi. Franzosi Strade oltre alla realizzazione di pavimentazioni stradali, specializzata nelle pavimentazioni industriali in calcestruzzo e nei lavori di movimento terra e demolizioni con smaltimento e recupero dei materiali di risulta. La Franzosi Ambiente invece dotata di un vasto parco di veicoli adibiti al trasporto dei rifi uti e alla realizzazione di spurghi. Limpianto di Voghera si occupa dei rifi uti provenienti dallattivit edilizia con servizio di ritiro presso i cantieri e con il rilascio delle certifi cazioni

    di smaltimento. Il gruppo si completa con Franzosi Edilizia: una catena di rivendite di materiale edile attrezzate anche per la consegna in cantiere.

    Parco macchine rinnovato nel segno di HitachiUnattivit cos complessa e che si sviluppa nelle province limitrofe alla sede dellazienda, in Piemonte, Lombardia, Liguria ed Emilia necessita di un parco macchine diversifi cato che comprende escavatori, pale gommate, apripista, fi nitrici, rulli, autocarri, oltre a pinze e martelli idraulici. A livello numerico si tratta di circa 70 mezzi adibiti al trasporto e una quindicina di mezzi dopera. Questi ultimi, come accennato, tra la fi ne del 2009 e i primi mesi del 2011, hanno visto un deciso incremento con lintroduzione di ben nove unit tra pale gommate ed escavatori. Lacquisto di cos tante macchine nel giro di pochi mesi ci spiega Alberto Franzosi derivato innanzitutto dalla necessit di sostituire alcuni mezzi che ormai avevano concluso la loro vita operativa

    e in parte dallesigenza di integrare il nostro parco con nuove macchine, in special modo nel settore degli escavatori cingolati. Nel giro di 18 mesi il gruppo tortonese ha acquistato tre escavatori cingolati (uno ZX210 LCNT-3, uno ZX210 LCNM-3 e uno ZX350-3), due miniescavatori (uno ZX50 U2 e uno ZX17 U) e quattro pale gommate (una ZW180 e ben tre ZW220).La scelta di Hitachi continua Franzosi deriva da una nostra precisa convinzione della qualit del marchio giapponese. Dato il quantitativo di macchine in gioco, abbiamo anche avuto la possibilit di testare i mezzi di vari costruttori e, seguendo anche le indicazioni dei nostri operatori, abbiamo optato per il marchio distribuito da Scai. Quello che ci ha convinto stato il rapporto qualit-prezzo: a fronte di macchine tra le migliori da noi testate, anche il prezzo era consono allacquisto. In sintesi le macchine si caratterizzano per uneccellente produttivit e un consumo di carburante buono, ma a nostro avviso migliorabile. La fi ducia verso il marchio, com naturale

    in questi casi, deriva anche dalla struttura commerciale e di assistenza che c alle sue spalle. Precisa Franzosi: il rapporto con la fi liale di Torino splendido. Dietro la fi liale piemontese sentiamo la presenza dellintera Scai e di conseguenza di Hitachi e questo off re una certa garanzia anche per quanto concerne la continuit dellassistenza. Il rapporto diretto con i tecnici Scai molto buono: suffi ciente una telefonata e poche ore dopo (o il giorno successivo) sono in cava o presso limpianto. C molta collaborazione, quasi una sorta di positiva complicit, tra i nostri uomini e gli addetti Scai e questo ci fa stare molto tranquilli. Storicamente, Franzosi ha sempre seguito le proprie macchine in maniera autonoma, ma la sempre pi elevata tecnologia che caratterizza i mezzi di ultima generazione ha suggerito allazienda di esternalizzare il servizio di assistenza. Nel caso specifi co, per avere unulteriore tutela sulle macchine, la societ tortonese ha chiesto a Scai lestensione di garanzia e si affi data al servizio di manutenzione programmata.

    Il parco macchine Hitachi1 escavatore cingolato ZX210 LCNT-3

    1 escavatore cingolato ZX210 LCNM -3

    1 escavatore cingolato ZX350-3

    1 miniescavatore ZX50 U 2

    1 miniescavatore ZX17 U

    1 pala gommata ZW180

    3 pale gommate ZW220

    ME_2011_008_INT@800-804.indd 801 23/08/11 15.39

  • Franzosi Cave si avvale di diversi impianti per la produzione di calcestruzzo preconfezionato e di conglomerati bituminosi a Tortona, a Basaluzzo (per seguire la zona di Novi Ligure sino a raggiungere i confini con la Liguria) e a Borgo Priolo, in provincia di Pavia, che ha consentito di estendere la zona di influenza alle aree del vogherese e della Lomellina.

    Macchine Edili8

    ottobre 2011

    802

    P in primo piano

    La parola alloperatore: Massimo Gastaldi e il suo ZX350-3

    Questo escavatore il

    compromesso ideale in termini di

    produttivit, stabilit e velocit.

    Di solito lo utilizzo in cava per

    le operazioni di scavo, carico

    autocarri e scarico. Lo ZX350-3 ci

    stato consegnato a gennaio di

    questanno e, considerato linverno,

    labbiamo utilizzato parecchio

    accumulando oltre 1.100 ore di

    lavoro. in versione pressoch

    standard eccezion fatta per la benna

    maggiorata, presenta il braccio

    monolitico e un avambraccio medio

    da 2,67 m. Nonostante una benna

    decisamente grande da 1,9 mt di

    larghezza, ne apprezzo in particolar

    modo la stabilit, il comfort (ivi

    inclusa la silenziosit in cabina) e il

    controllo idraulico. Utilizzando lo

    ZX350-3 si ha sempre la sicurezza di

    essere in ogni occasione in pieno e

    totale controllo della macchina. Poi il

    ciclo di scavo il tipico Hitachi, cio

    bello malleabile e allo stesso tempo

    deciso, come piace a me.

    Lescavatore cingolato ZX350-3Lo Zaxis 350-3 presenta un sottocarro robusto con rulli superiori e inferiori (2+8 per lato) maggiorati e dove le singole maglie risultano pi spesse e di forma differenziata per garantire resistenza e rigidit. La struttura del telaio a X con le piastre realizzate in un unico blocco, invece dei tradizionali quattro elementi saldati per conferire ulteriore solidit allintera struttura. Anche per quanto concerne il braccio i tecnici Hitachi non hanno lesinato sforzi e acciaio. La staffa superiore del braccio principale stata rinforzata con acciaio ad alta resistenza. Inoltre per migliorarne la resistenza allusura con la benna, riducendo le vibrazioni nel punto di giunzione tra benna e penetratore, il lato superiore del penetratore termorivestito mediante deposizione spray di carburo di tungsteno. Per migliorare lubrificazione e durata nel punto di giunzione tra braccio principale e penetratore e nellarea di montaggio del cilindro del penetratore, Hitachi ha utilizzato boccole HN, che contengono Hitasol (lubrificante solido a base di molibdeno). Il braccio si avvale anche del sistema H.B. (Hydraulic Boosting) che aumenta del 15% la portata del flusso e la velocit di ritrazione del penetratore. Limpianto idraulico beneficia di un efficiente sistema di ricircolo anche per quanto concerne il braccio penetratore che consente una velocit, secondo le stime dei tecnici Hitachi, incrementata del 15%

    nelle operazioni combinate. Il circuito idraulico si avvale di due pompe principali a pistoni assiali a portata variabile da 288 l/min ciascuna e di una pompa a ingranaggi da 34 l/min. dedicata al circuito di pilotaggio.

    ME_2011_008_INT@800-804.indd 802 23/08/11 15.39

  • Macchine Edili8

    ottobre 2011

    803

    In Primo Piano

    Demolizione

    & Ambiente

    CalcestruzzoTecnologie & Accessori

    Cava-cantiereSollevam

    entoStradali

    Noleggio& Servizi