PRESENTAZIONE GENERALE NOME E ?· Direttore Sanitario di Presidio e Responsabile della Qualità Aziendale;…

Download PRESENTAZIONE GENERALE NOME E ?· Direttore Sanitario di Presidio e Responsabile della Qualità Aziendale;…

Post on 16-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

1

PRESENTAZIONE GENERALE

NOME E COGNOME. Bianca Caruso

Cod. Fisc. CRSBNC60L60H294J

residenza:

Cell.Az.le 335 7714766

luogo e data di nascita: Rimini - 20 luglio 1960

sesso e nazionalit: femminile - italiana

stato civile:

e-mail b.caruso@ausl.ra.it

interessi lettura (psicologia del lavoro, analisi delle organizzazioni,

formazione, coaching), cucina, andar per mostre.

Sport praticati tennis, nuoto, stretching

CURRICULUM FORMATIVO

formazione e titoli di studio:maturit classica nellanno 1979;

laurea in medicina e chirurgia nellanno 1987 con punteggio di

108/110 - abilitazione conseguita nellanno 1987 con punteggio di

108/110 - specializzazione in igiene e tecnica ospedaliera conseguita

nellanno 1992;

lingua e livello di conoscenza: inglese parlato e scritto livello professionale;

corsi di formazione:

o Anni 1994/1995 Corso di formazione manageriale per dirigenti di servizi socio sanitari residenziali per anziani della durata di 210 ore, presso lAlta

Scuola per le risorse umane dellIstituto San Raffaele di Milano;

o Anni 1996/1997 - 1999/2000 Master Management in Sanit I e II anno della durata di 250 ore presso la SDABocconi di Milano;

o Anno 2000 Corso di Qualificazione per valutatori ISO 9000/2000

o Anno 2004 ha partecipato al corso per sistemisti Responsabilit Sociale SA 8000 ed ha conseguito il diploma di sistemista SA 8000 in data 3 e 4

giugno presso il CISE di Forl;

o Anno 2005 Valutatore Sistema SA 8000 Certificazione della Responsabilit Sociale

2

CURRICULUM PROFESSIONALE

ESPERIENZE LAVORATIVE:

o dal 1988 al 1994 attivit lavorativa presso la Direzione Sanitaria del Policlinico SantOrsola-Malpighi di Bologna, in qualit di

assistente medico di organizzazione dei servizi ospedalieri;

o dal 1990 al 1993 partecipazione al gruppo di ricerca afferente al CNR Progetto finalizzato edilizia- che ha realizzato una

ricerca biennale conclusasi con due relazioni : Criteri di

programmazione per ladeguamento del patrimonio pubblico

alluso da parte dei disabili e degli anziani dicembre 1990 /

novembre 1991; Le tecnologie informatiche e la RSA

dicembre 1991 / marzo1993;

o da febbraio 1994 a marzo 1995 attivit lavorativa presso la Direzione Sanitaria del Presidio di Rimini in qualit di assistente

medico;

o da marzo 1995 a giugno 1996 attivit lavorativa presso la Direzione Sanitaria del Presidio di Rimini in qualit di

vicedirettore sanitario;

o da giugno 1996 a settembre 1998 attivit lavorativa presso la Direzione Generale dellAUSL di Rimini in qualit di

Responsabile dellUnit Operativa Marketing e Sviluppo dei

Servizi Sanitari ( Modulo organizzativo);

o da settembre 1998 ad aprile 1999 attivit lavorativa presso la Direzione Sanitaria del Presidio di Riccione in qualit di

Vicedirettore Sanitario;

o dal 12 aprile 1999 al 12 settembre 2005 attivit lavorativa presso la Direzione Medica di Presidio dellAzienda San

Salvatore di Pesaro in qualit di Dirigente Medico di II livello-

Direttore Sanitario di Presidio e Responsabile della Qualit

Aziendale;

o dal 12 settembre 2005 al giugno 2008 Direttore del Servizio Assistenza Ospedaliera dellAUSL di Ravenna con

coordinamento dei Presidi di Ravenna, Lugo e Faenza, con

incarico 15 septies come Direttore di Struttura Complessa,

dal giugno 2008 ad oggi di ruolo a tempo indeterminato

come Direttore di Struttura Complessa ;

o dal gennaio 2007 Presidente della Commissione provinciale Farmaci Ausl Ravenna e componente della Commissione

Regionale Farmaci;

o dal gennaio 2006 presidente della Comitato provinciale Buon uso del sangue, Ausl Ravenna;

o dal Marzo 2007 e componente del Comitato Etico di area vasta in qualit di Rappresentante della Direzione;

o dal Novembre 2007 Presidente del CIO Aziendale;

3

obiettivi raggiunti nellarco dellultimo periodo presso lAusl di Ravenna.

Redazione in collaborazione con i Direttori di U.U.O.O. e di Dipartimento interessati del Progetto di rimodulazione della funzione di Pediatria aziendale approvato dalla

conferenza socio sanitaria nel marzo 2006, in ottemperanza ai principi di

integrazione che lazienda si data e che sono stati approvati nella stessa seduta dalla

conferenza socio sanitaria medesima

Supervisione dellattuazione del progetto di integrazione della pediatria aziendale sui tre presidi ospedalieri, con incontri con le associazioni locali delle mamme e nei

consigli comunali locali;

Redazione in collaborazione con i Direttori di U.U.O.O. e di Dipartimento interessati, del progetto di revisione della Pneumologia Aziendale con potenziamento

dellattivit di broncoscopia presso i tre ospedali ai fini di recupero della mobilit in

uscita;

Redazione in collaborazione con i Direttori di U.U.O.O. e di Dipartimento interessati, del progetto di revisione della nefrologia e dialisi pubblico privata

aziendale, passato in conferenza socio sanitaria;

Supervisione dellattuazione del progetto tramite incontri con i rappresentanti del privato e redazione di linee guida e protocolli comuni di governo clinico dei pazienti

seguiti;

Redazione in collaborazione con i Direttori di U.U.O.O. e di Dipartimento interessati, del progetto di revisione della endocrinologia aziendale;

Redazione in collaborazione con i Direttori di U.U.O.O. e di Dipartimento interessati, del progetto di revisione della medicina vascolare;

Redazione del documento e degli incontri preparatori alla istituzione del nuovo dipartimento cardiovascolare;

Redazione in collaborazione con i Direttori di U.U.O.O. e di Dipartimento interessati, del progetto di revisione della funzione di Neurologia Aziendale, passato

in conferenza socio sanitaria nellottobre 2006;

redazione del piano su scala aziendale delle guardie e pronte disponibilit con revisioni strutturali sostanziali quali:

soppressione guardia chirurgica notturna in chirurgia generale di Lugo e Faenza e della guardia notturna ortopedica del Presidio di ravenna nei mesi invernali ( da

novembre 2006 a marzo 2007);

Recupero di tempo medici equivalenti per riduzione liste di attesa per i ricoveri chirurgici programmati

Redazione del progetto aziendale della revisione delle sedute operatorie dei blocchi chirurgici aziendali con apertura delle sale h.12;

4

Supervisione del piano delle sale operatorie e revisione delle guardie con audit periodici;

Riorganizzazione della Funzione di Ortopedia del Presidio di Ravenna con istituzione di Due unit operative, a prevalente vocazione distintiva, Traumatologia

ed Ortopedia S.Complessa e S.Semplice di Ortopedia;

Revisione dei criteri di valutazione del fabbisogno di personale medico nelle unit operative ospedaliere;

Revisione dei tempari aziendali delle prestazioni ambulatoriali, ai fini della valutazione dei paini di lavoro;

Revisione dei criteri di invio dei pazienti in lungodegenza pubblica e privata;

Revisione dei criteri di invio dei pazienti nelle strutture extraospedaliere della rete assistenziale;

Collaborazione alla preparazione del piano delle azioni 2006,2007,2008 e previsione per il 2009, in previsione della contrattazione budget 2009;

Contrattazione budget 2006, 2007, 2008 con tutti i dipartimenti ospedalieri;

Ristrutturazione organizzativa del Presidio di Cervia;

Predisposizione del piano di riduzione accorpamenti attivit, per garantire il piano ferie degli infermieri 2006, 2007 e 2008;

Predisposizione del piano di potenziamento estivo, anno 2006, 2007 e 2008, delle attivit di emergenza;

Piano di potenziamento delle attivit ambulatoriali per la riduzione delle liste di attesa e loro monitoraggio settimanale;

Attivazione di centri di prenotazione intraospedalieri, per la continuit della presa in carico;

Supervisione alla redazione ed applicazione del percorso senologico aziendale;

Revisione delle modalit di codifica SDO in ambito aziendale per particolari patologie: infarto del miocardio (conseguentemente ai lavori della Commissione

Cardiologia Regionale), setticemie, insufficienze respiratorie (presentato al

Convegno regionale E.R. Aipo del 19 ottobre 2007);

Attivazione controllo degli appalti trasversali: lavanolo, pulizie, rifiuti, ristorazione;

Collaborazione al controllo di appropriatezza sulluso di farmaci allinterno dei dipartimenti attraverso la presidenza della Commisione Aziendale Farmaci e la

organizzazione di un convegno mirato;

5

Redazione insieme al Servizio farmacia del Prontuario Farmaceutico Aziendale e redazione dei periodici aggiornamenti;

Redazione del piano delle attrezzature per gli anni 2006,2007, 2008 ed effettuazione di incontri strutturati di monitoraggio dellandamento;

Redazione del piano investimenti strutturali 2006, 2007, 2008 ed effettuazione di incontri strutturati di monitoraggio dellandamento;

Supervisione alla redazione del progetto Specialisti MMg di diabetologia integrata e TAO;

Effettuazione di sopralluoghi notturni di vigilanza e controllo nelle unit operative dei presidi;

Anni 2000 - 2001 attivit di consulente presso lASL di Fermo per la progettazione della conversione dellOspedale di Montegranaro in

Centro Diagnostico Terapeutico delle malattie del piede, in

collaborazione con lAssociazione Calzaturieri Italiana;

Anni 1997 - 2007 attivit di valutatore ai fini dell'accreditamento e della certificazione ISO 9000/2000 di numerose strutture sanitarie

pubbliche e private fra cui i Policlinici S.Orsola Malpighi e Policlinico

di Modena;

Anno 2001 Partecipazione al Progetto di Accreditamento delle strutture sanitarie della Regione Toscana nell'ambito dei gruppi di verifica

ispettiva con visite di verifica presso alcune strutture sanitarie;

Anni 2003-2004-2005 partecipazione al Progetto Certificazione Evoluta del Policlinico SantOrsola-Malpighi di Bologna in qualit di

Responsabile di Gruppi di verifica ispettiva;

Anni 2003-2004-2005 partecipazione a gruppi di lavoro Regione Marche per Trapianto dOrgani, Riorganizzazione su rete provinciale

dei Servizi Trasfusionali, Linee guida sullutilizzo del monouso e

poliuso in Ospedale, Linee guida sullattivit di sterilizzazione in

Ospedale, Omogeneizzazione dellattivit dei Comitati Etici su scala

regionale, percorso Ima su base regionale, progetto appropriatezza dei

ricoveri, DH e PAC

Anno 2004 partecipazione al progetto di Accreditamento professionale della societ nazionale di Malattie Infettive: Progetto Qualitas

Anno 2004 Attivit di valutazione come membro esterno allinterno del Nucleo di Valutazione della Zona n.3 - Fano

Anno 2004 responsabile del Gruppo di lavoro regionale sulla documentazione sanitaria con produzione nel luglio 2004 di linee guida

regionali

Nel 2005 stata inserita come valutatore sistemista specialista dei sistemi sanitari, nel Progetto di accreditamento istituzionale della

6

regione Umbria

Nel gennaio 2005 risultata idonea a ricoprire lincarico di Direttore Generale presso le Aziende della Regione Emilia Romagna essendo

inserita nellelenco dei disponibili ed idonei per lanno 2005

Nel Giugno 2005 ha ricevuto la proposta di incarico come Direttore Generale presso lAUSL di Imperia

Nellanno 2004, 2005, 2006 idonea a ricoprire lincarico di Direttore Generale e di Zona presso le Aziende della Regione

Marche essendo inserita nellelenco dei disponibili ed idonei per quegli

anni

Nel Gennaio 2006 ha ricevuto la proposta di ricoprire lincarico di Direttore Sanitario Aziendale presso lAzienda Ospedaliera di Siena

Nel maggio 2006 ha partecipato alla visita di verifica in qualit di valutatore esperto per laccreditamento dellArea Dipartimentale di

Anestesia e Rianimazione del Dipartimento Chirurgico dellAzienda

Usl di Bologna

Nel Gennaio 2007 ha ricevuto la proposta di ricoprire lincarico di Direttore Sanitario Aziendale presso lAzienda Ospedaliera Careggi di

Firenze

Nel novembre 2006 ha ricevuto la proposta di ricoprire la Direzione Generale della Azienda USL di La Spezia della Regione Liguria

Nel maggio 2007 ha ricevuto la proposta di ricoprire la Direzione Generale dell istituenda Agenzia Sanitaria Regionale della Regione

Liguria

CARATTERISTICHE DEGLI OSPEDALI PRESSO CUI HA LAVORATO

Ospedale Policlinico S.Orsola-Malpighi

Anno 1994 posti letto 2434

n.ricoveri 75034

giornate degenza 690384

posti letto D.H. 11

N.Ricoveri D.H. 11483

Giornate degenza D.H. 5427

Presidio Ospedaliero di Rimini

Anno 2000 posti letto 472

n.ricoveri 21.478

giornate degenza 148.368

posti letto D.H. 89

7

n.ricoveri 9.738

giornate degenza D.H. 57.322

Azienda Ospedaliera San Salvatore Pesaro

Anni 1999-2005 posti letto 350

n.ricoveri 15837

posti letto dh/ds 32

n.ricoveri 6439

Presidio Ospedaliero di Ravenna

Anno 2006

Presidio ospedaliero Ravenna

Posti letto 586

Dimessi 25976

posti letto di dh/ds 60

dimessi dh 4954

n.accessi P.S.101.339

n.interventi chirurgici 5553

Prestazioni Ambulatoriali per esterni 2.595.503

n.parti 1208

Presidio Ospedaliero di Lugo

Posti letto 317

Dimessi 13863

posti letto di dh/ds 44

dimessi dh 3203

n.accessi P.S.45392

n.interventi chirurgici 1869

Prestazioni Ambulatoriali per esterni 2.185.351

n.parti 1126

Presidio Ospedaliero di Faenza

Posti letto 280

Dimessi 12004

posti letto di dh/ds 34

dimessi dh 2831

n.accessi P.S.43202

n.interventi chirurgici 2809

Prestazioni Ambulatoriali per esterni 1.019.201

8

n.parti 937

1. PUBBLICAZIONI: - Estratto dalla rivista Gli ospedali della vita n. 4 / luglio 1990 Lautogestione delle equipe infermieristiche, dalla progettualit alla realizzazione;

2. Estratto dalla rivista Gli ospedali della vita n. 4 / luglio 1990 Alcune considerazioni in merito alliter procedurale di acquisizione delle attrezzature;

3. Estratto dalla rivista Gli ospedali della vitan. 1 / gennaio-febbraio 1991 Metodi di sorveglianza delle infezioni ospedaliere;

4. Rivista Igiene e Sanit oggi 5 / 6 bimestre 1988 (pag.23) Inquinamento diffuso e suo effetto sullambiente;

5. Atti del secondo convegno nazionale sulla Sterilizzazione in ospedale per un futuro di qualit ottobre 1990 Responsabilit della Direzione Sanitaria nel controllo della

ste...

Recommended

View more >