personalità - ?· personalità dall’infanzia all’età adulta. 28/10/14 6 tratti di...

Download Personalità - ?· personalità dall’infanzia all’età adulta. 28/10/14 6 Tratti di personalità…

Post on 18-Feb-2019

213 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

28/10/14

1

Il significato del termine si riferisce sia ad un criterio di comunanza (insieme di caratteristiche, disposizioni, modi di agire

comuni a diversi individui), sia ad un criterio di singolarit (combinazioni di tratti, atteggiamenti e comportamenti

che distinguono una persona rispetto alle altre).

la risultante di una serie di operazioni mentali: costruire unimmagine di s, dare significato al mondo, agire, relazionarsi con gli altri, trovare

soluzioni a problemi.

Non fissa e immutabile, ma si evolve attraverso le situazioni che formano la storia di un individuo.

Personalit

Tratti di personalit Considerati le dimensioni di base della

personalit.

Attualmente con il termine tratto si intende una modalit costante di percepire, rappresentare

e pensare s stessi e il mondo, che si manifesta in unampia variet di situazioni

sociali e personali.

28/10/14

2

Tratti di personalit I tratti sono utilizzati nelle teorie della

personalit per rispondere a due domande fondamentali (Kline, 1993):

1) quali sono i determinanti del comportamento;

2) qual la struttura della personalit, ossia come i tratti sono correlati fra loro.

Tratti di personalit

La personalit costituita da tendenze comportamentali

organizzate gerarchicamente: i tratti sovraordinati organizzano le tendenze che si collocano ad un

livello pi basso, le quali, a loro volta, controllano le abitudini

comportamentali, situate a un livello ancora inferiore.

28/10/14

3

Stili di personalit Una configurazione pi o meno stabile di

tratti di personalit che definisce una struttura psicologica pi generale.

Il costrutto di stile della personalit cerca

di fornire una descrizione pi globale del funzionamento individuale

indagando il modo in cui i diversi tratti tendono ad organizzarsi in maniera pi

o meno costante.

Disturbo di personalit

Quando queste modalit di agire, percepire, rapportarsi e pensare

diventano eccessivamente rigide e disadattive e interferiscono con il

funzionamento relazionale e lavorativo di un individuo o con il senso di

benessere suo e delle persone con cui vive e lavora, allora possibile parlare

di un disturbo di personalit.

28/10/14

4

Disturbo di personalit Due assunti di base dellidea che i tratti di

personalit siano normalmente distribuiti nella popolazione:

1.Sono costrutti dimensionali 2.Tratti, stili e disturbi si differenziano

quantitativamente e non qualitativamente

I disturbi di personalit quindi rappresentano una distorsione o

esagerazione dei normali tratti di base

Disturbo di personalit (Livesley,1998; 2000)

Consiste nel fallimento in tre principali compiti di vita che determinano ladattamento:

1. stabilire rappresentazioni integrate di s e degli altri;

2. fallimento nello sviluppare un funzionamento interpersonale adattivo a causa dellincapacit a) di sviluppare relazioni intime b) di funzionare adattivamente come figura

dattaccamento c) stabilire relazioni affiliative

3. sviluppare un funzionamento sociale adattivo

28/10/14

5

Dimensionalit dei tratti Livesley e coll. (1998) hanno riscontrato la presenza di unanaloga struttura dei tratti sia nel gruppo di soggetti clinici che non clinici consistente con una rappresentazione dimensionale dei disturbi di personalit.

Uno studio di Widiger e Costa (2002) rileva che i disturbi di personalit rappresentano una variante disadattiva dei tratti presenti nella popolazione normale

Cramer e coll. (2003) affermano che non esisterebbe una soglia precisa che demarchi la normalit dalla patologia.

Tratti di personalit

Il manifestarsi dei diversi tratti di personalit dipende dalla specificit dei

contesti di vita? I tratti si sono rilevati predittori del trend

comportamentale in situazioni e momenti diversi del tempo.

Studi longitudinali (Roberts e Del Vecchio, 2000; Caspi et al., 2003) hanno dimostrato la stabilit dei tratti nel

tempo ed una sostanziale continuit nei profili dei tratti di personalit dallinfanzia allet adulta.

28/10/14

6

Tratti di personalit

I dati a nostra disposizione sembrano suggerire un sistema bio-psico-sociale di base in grado di

influenzare le differenze individuali sia nellambito della personalit normale sia in quello della

psicopatologia e nel complesso, ci dicono che i tratti di personalit sono moderatamente ereditabili e

ugualmente influenzati da fattori genetici e ambientali.

I tratti sono attribuibili in un certa misura ad una predisposizione biologica?

Quanto questa predisposizione influenza lo sviluppo di una psicopatologia?

Sistemi di valutazione Questioni teoriche e metodologiche di fondo:

1.Disturbi di personalit come variabile

categoriale vs dimensionale.

2.Diagnosi classica vs prototipica.

3.Metodologia di scelta ed estrazione delle variabili-item.

4.Livello di inferenza delle unit di studio e informazioni: attendibilit e validit.

28/10/14

7

Modello di Eysenck Il modello di Hans Eysenck (1987) mette i

tratti di personalit in relazione alla biologia ed centrato su tre grandi fattori:

1. E =Estroversione (socievolezza, vivacit, attivit ecc.)

2. N =Nevroticismo (tono dellumore e ansia = stabilit emotiva)

3. P =Psicoticismo (impulsivit, aggressivit, ricerca di sensazioni e scarsa sensibilit sociale)

Modello di Eysenck Eysenck (1967) ha descritto la base fisiologica

di questi fattori:

LEstroversione stata collegata alleccitabilit corticale (attivit della formazione reticolare),

Il Nevroticismo alla labilit del sistema nervoso autonomo (sistema limbico),

Lo Psicoticismo al livello di diverse secrezioni ormonali (androgeni).

Eaves, Eysenck e Martin (1988): studio su 500 gemelli dimostra unelevata ereditabilit e che circa il 70% della varianza

determinata da fattori genetici.

28/10/14

8

LEPQ (Eysenck Personality Questionnaire, 1994)

un self-report a 94 item derivato dallelaborazione di diversi test e composto

da 3 scale:

Scala E: Estroversione/Introversione Scala N: Instabilit emotiva Scala P: Asocialit e disadattamento sociale Scala L: Dissimulazione

LEPQ R

Istruzioni: Le domande seguenti si riferiscono ad abitudini,

comportamenti, tratti del carattere che una persona pu avere.

Non ci sono risposte giuste o sbagliate: quello che importa che risponda a TUTTE Ie domande

pensando effettivamente al suo usuale modo di essere e comportarsi.

La preghiamo di leggere attentamente una domanda alla volta e di scegliere la sua risposta

tra Ie seguenti: SI; NO

Forma ridotta (48 item).

28/10/14

9

LEPQ R 1. Ho frequenti sbalzi di umore? SI NO 2. Do molta importanza allopinione della gente? SI NO 3. Sono una persona che parla volentieri? SI NO 4. Se dico che far una cosa, mantengo poi sempre la mia promessa, per

quanto pesante ci possa risultare? SI NO 5. Mi capita mai di sentirmi depresso senza alcuna ragione? SI NO 6. Mi preoccuperebbe il fatto di avere un debito? SI NO 7. Sono piuttosto allegro di carattere? SI NO 8. Mi sono mai mostrato avido, prendendomi pi di quanto mi spettasse?

SI NO 9. Mi irrito facilmente? SI NO 10. Prenderei una droga, pur sapendo che pu avere effetti strani o dannosi?

SI NO 11. Mi piace incontrare gente nuova? SI NO 12. Ho mai rimproverato qualcuno per una colpa che in realt era mia?

SI NO 13. Basta poco per ferire la mia sensibilit? SI NO

LEPQ R 14. Preferisco fare di testa mia piuttosto che seguire le regole? SI NO 15. In una festa animata, riesco in genere a lasciarmi andare, sentirmi a mio

agio e divertirmi? SI NO 16. Le mie abitudini sono tutte buone e accettabili? SI NO 17. Ho spesso la sensazione di non poterne proprio pi? SI NO 18. Do importanza alle buone maniere e alla pulizia? SI NO 19. In generale, sono io a prendere liniziativa quando si tratta di fare amicizia

con qualcuno? SI NO 20. Ho mai preso qualcosa, sia pure uno spillo, che apparteneva a un altro?

SI NO 21. Mi considero una persona nervosa? SI NO 22. Penso che il matrimonio sia unusanza antiquata e che vada eliminato?

SI NO 23. Sarei facilmente capace di animare una festa noiosa? SI NO 24. Ho mai perduto o danneggiato qualcosa che apparteneva a un altro?

SI NO 25. Mi preoccupo facilmente? SI NO

28/10/14

10

LEPQ R 26. Mi piace collaborare con gli altri? SI NO 27. Quando sto con la gente, tendo a starmene in disparte? SI NO 28. Mi preoccupo se so di aver fatto errori nel mio lavoro? SI NO 29. Ho mai detto qualcosa di cattivo o di spiacevole a proposito di altri?

SI NO 30. Mi considero una persona tesa e nervosa? SI NO 31. Penso che la gente passi troppo tempo a preoccuparsi per il futuro,

facendo risparmi e assicurazioni? SI NO 32. Mi piace stare in mezzo alla gente? SI NO 33. Da bambino mi succedeva di essere sfacciato con i miei genitori?

SI NO 34. Mi preoccupo per troppo tempo, dopo unesperienza imbarazzante?

SI NO 35. Cerco di non essere sgarbato con g