ingegneria biomedica laurea magistrale ingegneria ... ¢‘« strumentazione biomedica:...

Download INGEGNERIA BIOMEDICA LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA ... ¢‘« Strumentazione biomedica: Lo studente, al

Post on 19-Oct-2020

3 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • INGEGNERIA BIOMEDICA

    LAUREA MAGISTRALE

    INGEGNERIA BIOMEDICA

    UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

    Offerta

    formativa

    19/20

  • IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    T ri

    e n

    n a

    le e

    M a

    g is

    tr a

    le L’Ingegneria Biomedica

    ◼L’ingegneria biomedica è una disciplina

    che utilizza metodologie e tecnologie

    dell’ingegneria per affrontare problemi

    relativi alle scienze della vita.

    ◼È una disciplina emergente, volta a

    generare una migliore comprensione dei

    fenomeni medico-biologici ed a produrre

    tecnologie per la salute con beneficio per

    la società

  • IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    T ri

    e n

    n a

    le e

    M a

    g is

    tr a

    le La formazione dell’Ingegnere

    Biomedico Occupandosi dei complessi sistemi

    biologici, deve acquisire:

    • una formazione ingegneristica di base ad ampio

    spettro (fisico-matematica, informazione,

    meccanica, chimica);

    • adeguate competenze biologiche e

    fisiopatologiche;

    • una formazione specialistica nel settore della

    bioingegneria.

  • LAUREA MAGISTRALE: Figure

    Professionali

    Ingegnere clinico Esperto e/o responsabile di alta qualificazione nella gestione dei

    servizi di ingegneria clinica

    Progettista di apparecchiature biomediche Supporto alla progettazione di dispositivi, elaborazione di dati e

    segnali, segue il prodotto, pianifica l’impatto sul mercato

    Ricercatore in Ingegneria biomedica Supporto alla ricerca di base; supporto alla ricerca applicata alla

    progettazione di dispositivi innovativi (Dottorato di ricerca)

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M

    a g

    is tr

    a le

  • LAUREA MAGISTRALE:

    conoscenze attese

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M

    a g

    is tr

    a le

    • Conoscenze di circuiti, strumentazione,

    apparecchiature medicali

    • Conoscenze dei modelli e dei meccanismi

    operanti nei sistemi biologici

    • Conoscenze di segnali, tecniche di elaborazione,

    tecniche di imaging

    • Conoscenze di biomeccanica e tessuti biologici

  • LAUREA MAGISTRALE:

    conoscenze attese

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M

    a g

    is tr

    a le

    • Forma mentis adeguata a confrontarsi con

    una realtà in rapida evoluzione

    • Approccio fortemente multidisciplinare

    • Equilibrio fra specializzazione e creatività

    (possibilità di specializzarsi senza trascurare

    le basi metodologiche)

  • LAUREA MAGISTRALE:

    perché Cesena?

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M

    a g

    is tr

    a le

    • Campus moderno con ottimi laboratori e

    spazi

    • Corpo docente giovane e preparato

    • Numero limitato di studenti (ottimo rapporto

    docenti/studenti)

    • Svariate tematiche di ricerca

  • LAUREA MAGISTRALE:

    Campus Cesena

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M

    a g

    is tr

    a le

  • Campus Cesena IN

    G E

    G N

    E R

    IA B

    IO M

    E D

    IC A

    L a

    u re

    a

    M a

    g is

    tr a

    le

  • Requisiti di accesso IN

    G E

    G N

    E R

    IA B

    IO M

    E D

    IC A

    L a

    u re

    a

    M a

    g is

    tr a

    le

    • Almeno 36 CFU complessivamente in SSD delle

    Materie di base dell’ingegneria (Matematica,

    Fisica, Informatica, Chimica, ecc..)

    • Almeno 24 CFU di Ingegneria dell’informazione

    (Elettronica, Automatica, Telecomunicazioni)

    • Almeno 6 CFU dell’Ingegneria Industriale (Fisica

    Tecnica, Elettrotecnica,…)

    • Voto di Laurea (85/110 se almeno 24 CFU in SSD

    di Ingegneria Biomedica, altrimenti almeno 95/110)

  • SINTESI DELLE DISCIPLINE

    (Laurea Magistrale)

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M a

    g is

    tr a

    le

    Biomeccanica 6 Elaborazione di dati e

    segnali biomedici

    9

    Algebra e analisi

    numerica 9

    Modelli di sistemi

    biologici

    9

    Biochimica applicata 6 Strumentazione

    biomedica

    9

    Bioelettromagnetismo 6

    Idoneità di lingua

    inglese 6

    Primo anno

  • SINTESI DELLE DISCIPLINE

    (Laurea Magistrale)

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M

    a g

    is tr

    a le

    Secondo anno

    Organi artificiali 6

    Attività formative a scelta guidata (27 CFU)

    Attività formative a scelta libera (12 CFU) –

    Tesi finale (15 CFU)

    Sensori e

    nanotecnologie

    9 Bioimmagini 9

    Bioingegneria della

    riabilitazione

    9 Meccanica dei

    tessuti biologici 9

    Sistemi neurali

    9 Modelli e metodi per

    la Cardiologia

    computazionale

    9

    Scelte guidate

  • SINTESI DELLE DISCIPLINE

    (Laurea Magistrale)

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M a

    g is

    tr a

    le

    Secondo anno

    Scelte libere

    Biomeccanica della funzione motoria 6

    Biomeccanica computazionale 6

    Ingegneria biomedica per i paesi in via di sviluppo 3

    Cognizione e neuroscienze 6

    Laboratorio di design di prodotto LM 3

  • SINTESI DELLE DISCIPLINE

    (corsi obbligatori)

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M a

    g is

    tr a

    le

    ⚫ Biomeccanica: Al termine del corso, lo studente possiede le conoscenze necessarie alla modellazione meccanica di problemi biologici riguardanti il

    sistema muscolo-scheletrico e cardiocircolatorio e i principi di funzionamento e

    progettazione degli organi artificiali impiegati per il trattamento di pazienti con

    importanti disfunzioni di organo.

    ⚫ Algebra e Analisi Numerica: Al termine del corso, lo studente conosce gli aspetti numerico-matematici e le principali metodologie algoritmiche che gli

    permettono di risolvere al calcolatore problemi di interesse nell’Ingegneria

    (equazioni differenziali alle derivate ordinarie e derivate parziali con particolare

    riferimento agli schemi alle differenze finite e agli elementi finiti)

    ⚫ Biochimica applicata: Al termine del corso lo Studente conosce la struttura delle biomolecole coinvolte nelle vie dell’informazione (acidi nucleici e proteine)

    e i principali approcci metodologici e strumentali per la loro analisi biochimica

    in laboratorio. Ha così rilevato le esigenze fondamentali di un laboratorio

    biomedico di base, in ambito clinico o di ricerca.

  • SINTESI DELLE DISCIPLINE

    (corsi obbligatori)

    IN G

    E G

    N E

    R IA

    B IO

    M E

    D IC

    A L

    a u

    re a

    M a

    g is

    tr a

    le

    ⚫ Bioelettromagnetismo: Al termine del corso lo studente conosce i principali fenomeni legati alla propagazione libera e guidata delle onde

    elettromagnetiche ed alla loro interazione con i diversi mezzi materiali.

    ⚫ Successivamente si dedica allo studio dei meccanismi di interazione tra i

    campi elettromagnetici ed i sistemi biologici e relativi modelli teorici.

    ⚫ .

    ⚫ Elaborazione di dati e segnali biomedici: Al termine del corso, lo studente possiede le conoscenze teoriche sui segnali tempo-discreto, sui

    processi stocastici, sui metodi non-stazionari, sugli stimatori. E’ in grado di

    elaborare segnali al computer applicando le tecniche di filtraggio, di stima

    parametrica e di classificazione, e di valutare gli aspetti energetici di un

    segnale.

    ⚫ Modelli di sistemi biologici: Al termine del corso lo studente è in grado descrivere i principali fenomeni e processi biofisici mediante modelli

    matematici, analizzare le principali proprietà dei modelli matematici lineari e

    non lineari, anche con riferimento ai problemi di regolazione e controllo e

    studiare il comportamento di un sistema biologico complesso mediante

    simulazione numerica.

Recommended

View more >