d.u.v.r.i standard - .geofor spa - viale america 105, gello 56025 pontedera (pi) – tel. 0587 2619

Download D.u.V.R.i standard - .Geofor Spa - Viale America 105, Gello 56025 Pontedera (PI) – Tel. 0587 2619

Post on 04-Sep-2018

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Geofor Spa - Viale America 105, Gello 56025 Pontedera (PI) www.geofor.it Tel. 0587 2619 - Fax 0587 291959 - mail: info@geofor.it - PEC: geofor @legalmail.it

    Capitale Sociale 2.704.000 i.v. C.F. P. IVA e Iscr. Reg. Imprese Pisa 01153330509

    DuVRi_standard sito Pontedera Viale America - Rev00

    D.u.V.R.i standard INFORMATIVA RISCHI

    Art. 26 D.Lgs 81/08

    APPLICABILIT Denominazione Indirizzo Comune Provincia

    Insediamento di Pontedera Viale America, 105 Loc. Gello Pontedera PISA

  • DuVRi_standard sito Pontedera Viale America - Rev00 Pagina 2 di 24

    Lo scopo del presente documento quello di adempiere agli obblighi introdotti dallart.26 del D.Lgs. 81/2008 (Testo Unico della Sicurezza), ed in particolare dal suo comma 3, costituisce estratto del Documento di Valutazione dei Rischi per la societ Geofor S.p.A.; e diviene parte integrante del rapporto contrattuale per lesecuzione dei lavori da svolgersi allinterno dei vari centri di raccolta gestiti da Geofor S.p.A. Si tratta in particolare:

    di valutare i possibili rischi da interferenze che possono generarsi negli ambienti di lavoro o di vita, allinterno dei quali si dovranno svolgere le attivit definite nel contratto in oggetto;

    di definire le misure di prevenzione e/o protezione adottate o da adottare per eliminare o, ove ci non sia possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze;

    cooperare allattuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi inerenti loggetto dellappalto;

    di individuare le figure coinvolte che dovranno mettere in pratica le misure di prevenzione e/o protezione definite;

    di fare una stima degli oneri relativi alla sicurezza del lavoro connessi allo specifico contratto, in pratica di fare una stima dei costi per mettere in pratica le misure di prevenzione e/o protezione definite.

    Per comprendere cosa debba intendersi per rischio da interferenza si fatto riferimento a quanto chiarito dallAutorit di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, con determinazione n 3 del 5 marzo 2008, per la quale si parla di interferenza nella circostanza in cui si verifica un contatto rischioso tra il personale del committente e quello dellappaltatore o tra il personale di imprese diverse che operano nella stessa sede aziendale con contratti differenti. In linea di principio, occorre mettere in relazione i rischi presenti nei luoghi in cui verr espletato il servizio o la fornitura con i rischi derivanti dallesecuzione del contratto. Deve, inoltre, essere sottolineato, prosegue la determinazione, che la valutazione dei rischi da interferenza, deve avvenire con riferimento non solo al personale interno ed ai lavoratori delle imprese appaltatrici, ma anche agli utenti che a vario titolo possono essere presenti presso la sede di lavoro, incluso il pubblico esterno. Infine la determinazione segnala che, a mero titolo esemplificativo, si possono considerare interferenti i seguenti rischi:

    derivanti da sovrapposizioni di pi attivit svolte da operatori di appaltatori diversi; immessi nel luogo di lavoro del committente dalle lavorazioni dellappaltatore; esistenti nel luogo di lavoro del committente, ove previsto che debba operare

    lappaltatore, ulteriori rispetto a quelli specifici dellattivit propria dellappaltatore; derivanti da modalit di esecuzione particolari richieste esplicitamente dal

    committente (che comportino pericoli aggiuntivi rispetto a quelli specifici dellattivit appaltata).

    Per limitare linsorgenza di tali rischi il legislatore, mediante lart.26, ha introdotto alcuni obblighi nei riguardi sia dei datori di lavoro committenti, che delle imprese appaltatrici e esecutrici, nonch dei lavoratori autonomi che svolgono gli interventi manutentivi .

  • DuVRi_standard sito Pontedera Viale America - Rev00 Pagina 3 di 24

    Tali obblighi prevedono: La verifica delle idoneit tecnico professionali delle ditte affidatarie, esecutrici e dei

    lavoratori autonomi, prima e dopo la stesura del contratto (prequalifica), anche mediante lacquisizione della relativa iscrizione alla Camera di Commercio e della documentazione di idoneit.

    La consegna alle nuove imprese delle dettagliate informazioni relative ai rischi specifici esistenti nell'ambiente in cui sono destinati ad operare ed alle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attivit. (art. 26, comma 1, punto b).

    La cooperazione e il coordinamento per quanto riguarda la sicurezza dei lavoratori e le relative misure di prevenzione e protezione al fine di eliminare rischi dovuti alle interferenze tra i lavori delle diverse imprese coinvolte nell'esecuzione dell'opera complessiva.

    Si ricorda che la sicurezza di un ambiente di lavoro data dall'insieme delle condizioni relative all'incolumit degli utenti, alla difesa e alla prevenzione di danni in dipendenza di fattori accidentali. In ogni luogo di lavoro, dopo aver adottato tutte le misure necessarie alla prevenzione, indispensabile garantire la sicurezza e l'incolumit degli operatori anche nel caso un incidente avesse comunque a verificarsi. Le gravi e ripetute violazioni delle disposizioni introdotte nel presente documento, previa formale costituzione in mora, costituiscono causa di risoluzione dellordine.

    La presente informativa viene consegnata alle Imprese incaricate dellesecuzione di lavori

    in allinterno del sito indicato in copertina.

    Il presente fascicolo contiene una serie di informazioni relative ai pericoli presenti negli

    ambienti di lavoro, impianti, macchine, ecc. e alle norme comportamentali da osservare

    allinterno del sito in esame.

    Le istruzioni tecniche specifiche e le procedure di carattere amministrativo (ordini,

    presenze del personale, orari ingresso e uscita, fine lavori) sono consegnate

    separatamente a seguito di riunione di coordinamento specifica.

  • DuVRi_standard sito Pontedera Viale America - Rev00 Pagina 4 di 24

    La Societ Geofor S.p.A., che ha sede legale in Viale America n105 - Gello a Pontedera

    (PI), gestisce le attivit di raccolta rifiuti per alcuni comuni nella Provincia di Pisa.

    Il sito della Geofor di Gello di Pontedera occupa, nel complesso, unarea molto vasta e

    comprende diverse attivit, di cui si indicano le principali:

    Impianto di selezione e cernita della frazione cartacea: Lattivit viene svolta in un

    capannone dedicato mediante due linee di selezione. Il materiale, proveniente

    dalla raccolta al cassonetto, dal servizio porta a porta e dalla raccolta domiciliare,

    viene selezionato in pi fasi secondo la tipologia. Successivamente, il materiale

    selezionato viene ridotto in balle pressate da indirizzare alle cartiere per il

    riutilizzo.

    Impianto di compostaggio: per la trasformazione in compost della frazione

    organica del rifiuto: Si tratta del prodotto di trasformazione industriale della

    frazione organica del rifiuto, proveniente da raccolta differenziata alle famiglie e

    dalle potature e gestione del verde pubblico e/o privato.

    Selezione rifiuti: viene gestita una piattaforma per la selezione di rifiuti di vario

    tipo: verde, rifiuti ingombranti, rifiuti urbani pericolosi (R.U.P.)

    Stazione di trasferimento RSU: si tratta di una postazione in cui vengono recapitati

    rifiuti solidi urbani in attesa di trasferimento ad altra discarica

    Attivit di manutenzione

    Attivit amministrative in ufficio

    Officina meccanica: viene gestita una officina per le attivit di manutenzione dei

    mezzi operativi della societ;

    Magazzino: presso la sede viene gestito un magazzino a servizio sia dellofficina

    che delle altre attivit della sede

    Spogliatoi e servizi

    Il sito presidiato 24 su 24 dal personale della portineria.

  • DuVRi_standard sito Pontedera Viale America - Rev00 Pagina 5 di 24

    Viabilit interna e piazzali Trattasi di ampi spazi aperti, comuni alle varie attivit presenti nell'insediamento di Pontedera e adibite prevalentemente alla circolazione dei mezzi, al parcheggio di automezzi, allo stoccaggio di materiali ed attrezzature ed impianti. I piazzali circondano le strutture di pertinenza dell'insediamento di Pontedera (uffici, impianti, piattaforma, ecc.) In generale, le aree di transito sono ben illuminate e munite di segnaletica stradale. Nella zona sud dell'insediamento di Pontedera, di fronte all'officina, c' un edificio che ospita diversi impianti tecnologici a servizio delle varie strutture, nonch un piccolo deposito di oli lubrificanti per l'officina; locali non accessibili da parte di personale non autorizzato (es. autoclave, centrale termica, gruppo elettrogeno, l'impianto di aria compressa, ecc.). Merita, infine, ricordare la presenza dell'impianto per la combustione del biogas e la cogenerazione, ubicato in un'area adiacente all'impianto di compostaggio; nel caso di interventi e lavorazioni in tali aree opportuno adottare specifiche cautele. In generale, nelle aree esterne si assiste alla presenza di poche persone a piedi, ma ad un traffico "intenso" di mezzi. I piazzali sono, infatti, percorsi dagli automezzi diretti agli impianti, alla piattaforma, al lavaggio. Si assiste, inoltre alla circolazione di attrezzature per il trasporto ed il sollevamento di materiali all'interno dell'insediamento (es. carrelli elevatori, gru). Non sussistono problemi per l'eventuale accesso all'area dei mezzi di soccorso (ambulanze, Vigili del Fuoco, ecc.) dati gli ampi spazi che circondano le strutture poste all'interno della piattaforma. L'accesso di mezzi e persone all'insediamento di Pontedera regolamentato dalla portineria e stazione di pesatura, perennemente presidiate, mediante un cancello la prima ed

Recommended

View more >