dott.ssa elena laudato regional director nord ovest solgenia italia

Download Dott.ssa Elena Laudato Regional Director  Nord Ovest  Solgenia Italia

Post on 03-Jan-2016

49 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Realizzazione di una rete wireless per la localizzazione dei treni in linea, per l'informazione audio e video a bordo treno e a terra e per la video sorveglianza. Dott.ssa Elena Laudato Regional Director Nord Ovest Solgenia Italia. Obiettivi del progetto. - PowerPoint PPT Presentation

TRANSCRIPT

  • Realizzazione di una rete wireless per la localizzazione dei treni in linea, per l'informazione audio e video a bordo treno e a terra e per la video sorveglianza Dott.ssa Elena Laudato Regional Director Nord Ovest Solgenia Italia

  • Obiettivi del progetto 7 stazioni Sala di controllo locale tecnico 8 Km di tunnel 18 treniRealizzazione di una rete dati multi servizio wired e wireless asservita a: localizzazione dei treni in linea, informazione audio e video a bordo treno e a terra, video sorveglianza e telefonia VoIP

  • I principali constraints operativiDisponibilit di una elevata banda trasmissivaUtilizzo di tecnologie e protocolli standardizzati a livello internazionaleInteroperabilit di apparati di vari produttoriElevati livelli di affidabilit e disponibilitFlessibilit e scalabilit degli apparati impiegatiDisponibilit di servizi convergenti per audio, fonia, video e traffico dati

  • Architettura del SistemaPosto Centrale Operativo Centro di gestione dei servizi HW e SW per il governo dei diversi sottosistemi

    Livello periferico decodifica;gestione e distribuzione dei segnali audio, video e dati

    Interconnessione : Rete multiservizio (Ethernet + TCP/IP)

  • Architettura del Sistema

  • La rete multiservizio : architetturaArchitettura fisica dorsale in fibra otticaArchitettura logica

  • La rete wirelessElemento portante delle comunicazioni terra trenoassolve il compito di veicolare tutti i flussi dati che i sistemi informativi generano durante il proprio esercizioTecnologia utilizzata:multi-radio e multi-canale con capacit di roaming veloce e rapido handover . le radio contenute in ogni nodo /access point sono specializzate per consentire prestazioni molto elevate moduli Ethernet di livello 2 (porte in rame rj45 10/100 Mbps) che consentono di trasportare ogni tipo di protocollo IP Bordo Treno :dispositivi wireless mobili fungono da gateway tra PCO e treni Switch managed di livello 2 per la gestione della rete locale suddivisa in virtual lan dedicata ad ogni tipo di servizioStazioni :gli switch sono configurati in modo da ospitare una vlan per ogni servizio mobile

  • Il Sottosistema di Diffusione Sonora Voip

    tutti i dispositivi a bordo treno sono conformi alla norma EN-50155 con range di temperatura T3. In particolare, il sistema di diffusione sonora garantisce il rispetto della norma CEI EN 60849 Sistemi elettroacustici applicati ai servizi di emergenza. Diffusione sonora a partire dal microfono del macchinistaDiffusione sonora dei messaggi preregistrati memorizzati localmente, su comando esternoDiffusione sonora a partire dalle stazioni/PCO a terraA bordo treno : Modulo di decodifica audio su IP, alimentazione 24Vdc amplificatori audio 10W RMS alimentazione 24Vdc, integrati sugli altoparlanti altoparlanti da 10 Watt posizionati in corrispondenza delle porte di ingresso

    In Galleria: diffusori a tromba per le comunicazioni di emergenza e di informazioni generiche istituzionali

    In Stazione : Il sistema costituito da un dispositivo VoIP installato in ogni stazione capace di gestire segnali di diffusione sonora via rete ethernet e di inoltrarli localmente allimpianto preesistente di selezione ed amplificazione .

  • Il Sottosistema di Video Sorveglianza

  • Il Sottosistema di Video InformazioneGestione contenutiInterfaccia utente (Client PCO)gestione

    Servizi Server per distribuzione informazioni

    (Server PCO)Sistema gestito e monitorato dal PCO

    Il treno viene rintracciato Selezione messaggio video e audio specificoDistribuzione ai monitor sia bordo treno che in banchina

  • Il Posto centrale OperativoPresentazione Due tipologie di postazione: la prima dotata di doppio schermo presenta agli operatori i dati operativi delle funzioni video informazione e video sorveglianza, la seconda di tipo touch screen presenta agli operatori le funzioni di telefonia e diffusione sonora.GestioneLe postazioni permettono di inviare richieste o comandi ai sottosistemi. Gli operatori possono selezionare sul monitor, tramite il mouse, le operazioni voluteMonitoraggioSorvegliare, tramite interrogazione periodica, lo stato di funzionamento dei dispositivi locali al PCO, il funzionamento dei dispositivi remoti in stazione e treni e lo stato dei collegamenti tra la postazione e i sottosistemi gestiti. Nel caso in cui si verifichi un malfunzionamento o un guasto, la postazione visualizza sullo schermo il tipo di guasto e gli apparati coinvolti.

  • Organizzazione del progetto

  • Milestones del progettoSviluppo e Progettazione dellinfrastruttura a banda larga multiservizi:Progettazione della retePosa in opera dei cavi e apparati di comunicazioneInstallazione e configurazione degli apparati di reteSviluppo e Progettazione dei sottosistemi ad integrazione di quelli esistenti:Impianto di telecamere nelle gallerie e nei treniImpianto dinformazione audio a bordo e a terraImpianto dinformazione video a bordo e a terraImpianto di comunicazione a bordo trenoDuplicazione impianto di diffusione sonora nella galleria Brin-DinegroInstallazione e configurazione degli apparati Collaudo del sistema Avvio in esercizio del sistemaGaranzia e Manutenzione del sistema

  • I volumi dei terminali gestiti Circa 130 telecamere di stazione e gallerie 9 NVR di stazione 28 Monitor di video informazione Zone di diffusione sonora: 2 per stazione pi gallerie 108 Interfoni VoIP di bordo 36 Monitor di video informazione di bordo 72Telecamenre IP di bordo NVR di bordo: uno per treno Sistema di diffusione sonora di bordo: uno per treno 3 Server di sistema 4 Monitor per videowall 4 Console operator

  • Il gruppo Solgenia

  • Solgenia : Con chi lavoriamoGTT Metropolitana di Torino 21 stazioni Comprensorio tecnico Locali tecnici Sala di controllo Deposito ed officina

  • Solgenia : Con Chi lavoriamoProgetto ATP-Nuoro-SassariAccessPoint 132 Autobus Sistema di video sorveglianza di bordo ed infrastruttura di rete WiFi

  • Dove siamo e con chi lavoriamo

    www.solgenia.comExperience the InnovationCopyright Solgenia 2011

    Gli apparati sono installati nel locale tecnico del PCO il quale costituisce il punto di raccolta e di distribuzione centrale delle comunicazioni multimediali della metropolitana**Lintero sistema si realizza mediante la rete multiservizio che ha il compito di supportare le comunicazioni audio video e dati tra il livello centrale e quello periferico . Nel livello centrale sono presenti le apparecchiature di controllo, codifica e trasmissione/ricezione dei flussi dati e video e sono installate le postazioni degli operatori che attivano le applicazioni che consentono il monitoraggio e la gestione delle comunicazioni delle stazioni, nelle gallerie,nei treni.*I sottosistemi che utilizzano la dorsale

    Sottosistema di comunicazione wireless Terra Treno Sottosistema di Diffusione Sonora e Voip Sottosistema Video Sorveglianza Sottosistema Video InformazionePosto Centrale Operativo *I vincoli di affidabilit e robustezza e portata della rete hanno suggerito la scelta della tecnologia ethernet e protocolli della suite TCP/IP per la realizzazione di una struttura ad anello ridondato. Infatti per ogni nodo della rete sono previsti degli apparati (switch) in grado di assolvere alle funzionalit del livello 2 e 3 modello di riferimento ISO OSI. importante sottolineare che oltre alla ridondanza dei moduli attivi degli switch il raddoppio della dorsale consente il raddoppio della banda totale disponibile portandola a 2 Gb/s (Giga bits/secondo). Poich il nodo Pco della rete e il piu critico viene completamente raddoppiato mentre nelle stazioni lo switch di l3 viene ridondato.

    N. B Le fibre monomodali di contro hanno un prezzo molto pi elevato rispetto alle multimodali, ma riescono a coprire distanze e a raggiungere velocit nettamente superiori.*A differenza della rete multiservizi in cui sono stati scelti switch di livello 3 per il wireless lutilizzo piu consono sono dispositivi di livello 2 che garantiscono prestazioni e trasporto di ogni protocollo IP (es unicast, multicast, broadcast). A bordo treno i dispositivi wireless mobili assolvono il compito di gateway per il traffico dati delle applicazioni audio video tra PCO e treno in quanto sono costantemente connessi alla rete wireless. Gli switch di stazione sono configurati in modo da ospitare una rete locale virtuale per ogni servizio mobile. Vlan intesa come segmento di rete virtuale su rete fisica. Questo approccio consente di separare virtualmente i flussi dati dei diversi servizi limitando al minimo il traffico inutile ottenendo inoltre, una maggiore flessibilit nella gestione delle priorit dei pacchetti da inoltrare.*In ogni stazione e galleria viene installato un codificatore in grado di ricevere il segnale proveniente dalle telecamere analogiche di gall e staz. I flussi vengono trasmessi con un protocollo di compressione H264 ad un decodificatore posto nel PCO.Nei treni le telecamere sono digitali e quindi trasmettono direttamente su tcp/Ip in formato H264. Nel PCO loperatore puo selezionare le telecamere che vuole visionare con la stessa soluzione swNelle stazioni e nei treni sono presenti dei registratori NVR quali strumenti di ridondanza utili in caso di di guasto *A supporto delle apparecchiature fin qui descritte, il sistema di rintracciamento treni lapplicativo Client/server che opera per la generazione dei messaggi bordo treno e banchina in relazione al posizionamento reale dei treni in esercizio; mediante limpiego di uno speciale algoritmo e basandosi sulle connessioni dei sistemi WiFi di galleria e bordo treno, produce in totale autonomia i messaggi di informazione al pubblico.lapplicazione filtra i log ricevuti da