disturbi gravi della personalità filippo franconi

Download Disturbi Gravi della Personalità Filippo Franconi

Post on 01-May-2015

218 views

Category:

Documents

5 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Slide 1
  • Disturbi Gravi della Personalit Filippo Franconi
  • Slide 2
  • CRITERI GENERALI PER I DISTURBI DI PERSONALITA(DSM IV TR) A. Un modello abituale di esperienza interiore e di comportamento che devia marcatamente rispetto alle aspettative della cultura dellindividuo. Questo modello si manifesta in due (o pi) delle aree seguenti: 1) cognitivit (cio modi di percepire e interpretare se stessi, gli altri e gli avvenimenti) 2) affettivit (cio, la variet, intensit, labilit e adeguatezza della risposta emotiva) 3) funzionamento interpersonale 4) controllo degli impulsi
  • Slide 3
  • B. Il modello abituale risulta inflessibile e pervasivo in una variet di situazioni personali e sociali C. Il modello abituale determina un disagio clinicamente significativo e compromissione del funzionamento sociale, lavorativo e di altre aree importanti D. Il modello stabile e di lunga durata, e lesordio pu essere fatto risalire almeno alladolescenza o alla prima et adulta CRITERI GENERALI PER I DISTURBI DI PERSONALITA(DSM IV TR)
  • Slide 4
  • E. Il modello abituale non risulta meglio giustificato come manifestazione o conseguenza di un altro disturbo mentale F. Il modello abituale non risulta collegato agli effetti fisiologici diretti di una sostanza (per es. una droga dabuso, un farmaco) o di una condizione medica generale CRITERI GENERALI PER I DISTURBI DI PERSONALITA(DSM IV TR)
  • Slide 5
  • 1. Paranoide: Ancora chiuso in un angolo! 2. Narcisista: Auto pi grande ed ornata 3. Dipendente: Ha bisogno di pi auto vicino 4. Passivo-aggressivo: In angolo per occupare due spazi 5. Borderline: Precisa a chiudere lauto della ex girl-friend (instabilit delle relazioni, dellaffettivit, dellumore) 6. Antisociale: Ostruisce le altre 7. Istrionico: Parcheggia nel mezzo: teatralmente 8. Ossessivo: Allineata perfettamente 9. Evitante: A lato ma nello spazio consentito 10. Schizoide: Non tollera vicinanze (individui con ritiro sociale) 11. Schizotipico: Parcheggio spaziale (individui eccentrici e strani) Parcheggio per disturbi della personalit (Robinson D.J., 1996)
  • Slide 6
  • Verso il DSM -V Le valutazioni essenziali di un disturbo di personalit saranno effettuate in base alle compromissioni del funzionamento (s e interpersonale) e alla presenza di tratti patologici. un modello ibrido dimensionale-categoriale per la personalit, che coniughi la possibilit di misurare il funzionamento personologico con la nosografia. A tale scopo stata ideata una scala, definita del Funzionamento della Personalit, in cui si valutano le compromissioni del dominio del s, che si riflettono nelle dimensioni dellidentit e della auto-direzionalit (self-directness), mentre quelle interpersonali sono considerate alterazioni nella capacit di empatia e di intimit. Il grado di disturbo presente nei domini, del s e interpersonale, stato pensato lungo un continuum che va da un livello 0, equivalente a una assenza di deficit, a un livello 4 che indica una compromissione estrema. Il DSM-5 preveder, dunque, sei specifici disturbi di personalit: Borderline, Ossessivo-Compulsivo, Evitante, Schizotipico, Antisociale, Narcisistico, e Disturbo di Personalit Tratto Specifico (PDTS). (APA, 2011)
  • Slide 7
  • Per fare diagnosi di disturbo di personalit dovranno essere soddisfatti i seguenti criteri: Criterio A. Compromissioni significative del s (identit o auto- direzionalit self-direction) e del funzionamento interpersonale (empatia o intimit). Criterio B. Uno o pi domini del tratto patologico della personalit o sfaccettature/aspetti del tratto. Criterio C. La compromissione nel funzionamento della personalit e lespressione del tratto della personalit dellindividuo sono relativamente stabili nel tempo e costanti tra le situazioni. Criterio D. La compromissione nel funzionamento della personalit e lespressione del tratto della personalit dellindividuo non sono meglio compresi come normativi per la fase di sviluppo individuale o per lambiente socio-culturale. Criterio E. La compromissione nel funzionamento della personalit e lespressione del tratto della personalit dellindividuo non sono dovuti agli effetti fisiologici diretti di una sostanza o di una condizione medica generale Verso il DSM -V (APA, 2011)
  • Slide 8
  • Alcuni numeri: In studi epidemiologici europei, la prevalenza del Disturbo Borderline di Personalit (DBP) si stima tra il 1,1 e il 2,5 % della popolazione generale Il tasso di suicidi in questi pazienti l 8 -10 % (il pi elevato tra i pazienti con disturbi psichiatrici) Disturbo Borderline di Personalit (Sanza et al., 2010)
  • Slide 9
  • Il DBP presente in persone giovani, separati/e- divorziati/e-vedovi/e, elevata scolarit,distretti urbani, classi socio-economiche pi basse predominanza delle donne rispetto agli uomini (Sanza et al., 2010) Disturbo Borderline di Personalit
  • Slide 10
  • Alta comorbilit del DBP con Disturbi dellUmore/Ansia Disturbi Uso di Sostanze..e altri Disturbi di Personalit 57% uomini e il 26% donne con DBP presentano anche un DAP (Tadic et al., 2009, Sanza et al., 2010) Disturbo Borderline di Personalit
  • Slide 11
  • Disturbo Antisociale di Personalit (DAP) Prevalenza 1,5 % nella popolazione generale Pi frequente negli uomini che nelle donne Giovani, distretti urbani, classi socio-economiche pi basse Disturbo Antisociale di Personalit (Sanza, et al., 2010) Prevalenza del 3% negli uomini e 1 % delle donne nella popolazione generale (NIHCE, 2009)
  • Slide 12
  • Nelle carceri il 65% degli uomini con disturbi mentali ha un Disturbo di Personalit (DP), di questi il 47 % ha diagnosi di DAP tra le donne con disturbi mentali, il 42 % presenta un DP, di cui il 21% un DAP (Fazel & Danesh, 2002) Disturbo Antisociale di Personalit
  • Slide 13
  • Ci sono studi made in USA in cui i Disturbi Antisociale, Borderline e Schizotipico sono associati con il perdurare di abuso/dipendenza da alcol cannabis nicotina farmaci altre sostanze illecite Disturbi della Personalit e Sostanze (Hasin e Kilcoyne, 2012)
  • Slide 14
  • Disturbi della Personalit e Sostanze Il 70% soggetti con DAP abusano di alcol e il 30-40% di sostanze Il 65% degli uomini e il 43% delle donne con diagnosi di DBP presentano anche un Disturbo da Uso di Sostanze (DUS) (Tadic et al., 2009)
  • Slide 15
  • Il 65% di soggetti con DUS in trattamento presenta una diagnosi di DBP, circa il 9% dei DUS nella popolazione generale presenta un DBP Gli individui con DBP+DUS presentano tassi pi elevati di ricadute e drop-out, una prognosi peggiore rispetto alla presenza delle singole diagnosi Disturbi della Personalit e Sostanze (Tull, et al. 2012)
  • Slide 16
  • Disturbi della Personalit e violenza (Fountoulakis, et al. 2008) Da una revisione della letteratura emerge una evidente relazione tra Disturbo Antisociale, Borderline e violenza Abuso/dipendenza da sostanze e fattori biologici sono fattori di rischio indipendenti di violenza
  • Slide 17
  • Fattori socioeconomici sono deboli predittori di violenza (Fountoulakis, et al. 2008) Essere stati vittima di Abusi Essere stati testimoni di atti di violenza domestica nellinfanzia Sono predittori di violenza in et adulta Disturbi della Personalit e violenza
  • Slide 18
  • Disturbi di Personalit Grave problema di salute pubblica Disturbi Gravi della Personalit
  • Slide 19
  • Personalit normale Concetto integrato del s e degli altri significativi - Identit dellIo Forza dellIo (controllo degli impulsi, disponibilit affettiva, capacit di sublimazione) Super-Io integrato e maturo (interiorizzazione di un sistema di valori stabile, non personale, astratto) Gestione appropriata degli impulsi aggressivi e della libido (Kernberg, 1997)
  • Slide 20
  • Concetto integrato del s e degli altri significativi - Identit dellIo Sensazione interiore e apparenza esteriore di coerenza con se stessi Capacit di.. realizzare progetti a lungo termine valutare adeguatamente gli altri, provare empatia e investimento emotivo Mantenimento di una consistente autonomia (Kernberg, 1997)
  • Slide 21
  • Forza dellIo Disponibilit affettiva Controllo degli impulsi Capacit di sublimazione nel lavoro e nei valori Capacit di fidarsi, contraccambiare e impegnarsi nei rapporti con gli altri (Kernberg, 1997)
  • Slide 22
  • Super-Io integrato e maturo Senso di responsabilit personale Realistica autocritica Integrit e flessibilit nel trattare gli aspetti etici delle decisioni Rispetto delle norme sociali, dei valori e degli ideali (Kernberg, 1997)
  • Slide 23
  • Gestione appropriata degli impulsi aggressivi e della libido Capacit di esprimere i propri bisogni sensuali e sessuali integrata con il coinvolgimento emotivo con la persona amata Normale grado di idealizzazione dellaltro Sublimazione dellaggressivit nella sicurezza in se stessi Reagire proteggendosi senza eccedere Non rivolgere laggressivit verso se stessi (Kernberg, 1997)
  • Slide 24
  • Quali Disturbi di Personalit possono essere definiti gravi? Struttura nevrotica di personalit Organizzazione borderline Struttura psicotica di personalit
  • Slide 25
  • NevrosiBorderlinePsicosi IdentitIntegrazione didentit, aspetti contraddittori di se o degli altri sono integrate in immagini comprensive Diffusione didentit: aspetti contraddittori di se o degli altri non sono ben integrati o sono tenuti separati Le rappresentazioni del s sono b