configurazione colori, contrasti, materiali ... configurazione colori, contrasti, materiali...

Download Configurazione Colori, contrasti, materiali ... Configurazione Colori, contrasti, materiali configurazione

Post on 10-Feb-2020

3 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

  • Configurazione

    Colori, contrasti, materiali

    configurazione cromatica dello spazio in quanto palcoscenico della cucina: diversi tinteggi delle pareti e rivestimenti di pavimenti definiscono in tal caso le singole zone abitative e servono da orientamento. Importante ad ogni modo è l’approccio unitario: la cucina può anche essere un regno a sé stante, ma è ciò nonostan- te inserita in un mondo abitativo, in un’architettura che stabilisce determinate condizioni quadro e prescrive delle modalità configu- rative. Un progetto professionale si caratterizza per il suo approc- cio creativo a questo quadro, da cui scaturisce qualcosa di nuovo.

    La configurazione come un concetto unitario Sono molte e diverse le filosofie relative all’uso di colori, elementi decorativi e materiali nell’architettura di interni. È cosí possibile contraddistinguere i settori attivi e passivi della cucina evidenzian- do con colori forti o un legno di carattere le zone di cottura e preparazione, attribuendo per contro toni cromatici più discreti agli spazi per riporre. Oppure, ecco che la cucina entra in relazione con l’annessa zona pranzo, con una parte dei mobili che riprende il colore del suo arredamento. Un’ulteriore variante consiste nella

    Chiaro e scuro. Freddo e caldo. Le tinte chiare si manifestano in primo piano, quelle scure tendono piuttosto allo sfondo. Le pareti in colori chiari fanno apparire un locale più grande e ampio; quelli scuri lo limitano, rimpiccioliscono lo spazio, ma lo rendono anche più intimo. Blu e verde, colori freddi, hanno un effetto calmante, rilassante, e nel disco cromatico si oppongono a rosso e arancione, colori dell’eccitazione e dello stimolo. Tutto quanto genera tensione o armonia, e si mostra ad ogni modo efficace: il colore non viene percepito esclusivamente con gli occhi, bensí con i sensi e la sensibilità. Ecco dunque che questo elemento configurativo può essere usato per conferire agli spazi una loro identità. Ai fini della realizzazione di progetti cromatici professionali, la Element-Küchen ha sviluppato una serie di tinte fondata sui principi della teoria dei colori e capace di trasfor- marsi cosí in uno strumento orientato alla pratica.

    Materiali e ambiente La cucina è uno spazio in stretto rapporto con il resto dell’abi- tazione. Questa relazione deve essere inclusa nella configu- razione globale, in modo tale da dar luogo a una forma di comunicazione. Materiali e colori che si ritrovano, riflessi voluta- mente percepibili, passaggi o limitazioni rendono la differenza nei dettagli. A questo si possono associare accenti che non devono essere definiti per l’eternità: accessori forti, un pezzo di mobilio unico o un tendaggio spettacolare inscenano la cucina nel tempo.

    Cose utili

    Proporzioni + volumi I mobili non sono soltanto degli elementi contenitori, bensí volumi che devono comporsi reciprocamente secondo proporzioni ponderate.

    Configurazione + ritmo Larghezze e altezze, suddivisioni e tracciato dei giunti, maniglie a gola e verticali conferiscono un contorno alla cucina.

    Colore + contrasto Il colore non è esclusivamente un effetto visuale, ma genera anche emozioni, diventando in tal modo uno degli elementi configurativi più importanti. Per questo, la Element-Küchen propone una serie di colori concepita secondo un progetto.

    Progetto unitario Il progetto professionale di una cucina si contraddistingue per il suo approccio creativo all’architettura esistente e dalla sua capacità di dar vita a qualcosa di nuovo. La Element-Küchen dispone del know-how e dei mezzi per realizzarlo.

    Effetto della cucina:

    - discreta, riservata

    - appariscente, centrale?

    85

  • Configurazione

    Colori, contrasti, materiali

    configurazione cromatica dello spazio in quanto palcoscenico della cucina: diversi tinteggi delle pareti e rivestimenti di pavimenti definiscono in tal caso le singole zone abitative e servono da orientamento. Importante ad ogni modo è l’approccio unitario: la cucina può anche essere un regno a sé stante, ma è ciò nonostan- te inserita in un mondo abitativo, in un’architettura che stabilisce determinate condizioni quadro e prescrive delle modalità configu- rative. Un progetto professionale si caratterizza per il suo approc- cio creativo a questo quadro, da cui scaturisce qualcosa di nuovo.

    La configurazione come un concetto unitario Sono molte e diverse le filosofie relative all’uso di colori, elementi decorativi e materiali nell’architettura di interni. È cosí possibile contraddistinguere i settori attivi e passivi della cucina evidenzian- do con colori forti o un legno di carattere le zone di cottura e preparazione, attribuendo per contro toni cromatici più discreti agli spazi per riporre. Oppure, ecco che la cucina entra in relazione con l’annessa zona pranzo, con una parte dei mobili che riprende il colore del suo arredamento. Un’ulteriore variante consiste nella

    Chiaro e scuro. Freddo e caldo. Le tinte chiare si manifestano in primo piano, quelle scure tendono piuttosto allo sfondo. Le pareti in colori chiari fanno apparire un locale più grande e ampio; quelli scuri lo limitano, rimpiccioliscono lo spazio, ma lo rendono anche più intimo. Blu e verde, colori freddi, hanno un effetto calmante, rilassante, e nel disco cromatico si oppongono a rosso e arancione, colori dell’eccitazione e dello stimolo. Tutto quanto genera tensione o armonia, e si mostra ad ogni modo efficace: il colore non viene percepito esclusivamente con gli occhi, bensí con i sensi e la sensibilità. Ecco dunque che questo elemento configurativo può essere usato per conferire agli spazi una loro identità. Ai fini della realizzazione di progetti cromatici professionali, la Element-Küchen ha sviluppato una serie di tinte fondata sui principi della teoria dei colori e capace di trasfor- marsi cosí in uno strumento orientato alla pratica.

    Materiali e ambiente La cucina è uno spazio in stretto rapporto con il resto dell’abi- tazione. Questa relazione deve essere inclusa nella configu- razione globale, in modo tale da dar luogo a una forma di comunicazione. Materiali e colori che si ritrovano, riflessi voluta- mente percepibili, passaggi o limitazioni rendono la differenza nei dettagli. A questo si possono associare accenti che non devono essere definiti per l’eternità: accessori forti, un pezzo di mobilio unico o un tendaggio spettacolare inscenano la cucina nel tempo.

    Cose utili

    Proporzioni + volumi I mobili non sono soltanto degli elementi contenitori, bensí volumi che devono comporsi reciprocamente secondo proporzioni ponderate.

    Configurazione + ritmo Larghezze e altezze, suddivisioni e tracciato dei giunti, maniglie a gola e verticali conferiscono un contorno alla cucina.

    Colore + contrasto Il colore non è esclusivamente un effetto visuale, ma genera anche emozioni, diventando in tal modo uno degli elementi configurativi più importanti. Per questo, la Element-Küchen propone una serie di colori concepita secondo un progetto.

    Progetto unitario Il progetto professionale di una cucina si contraddistingue per il suo approccio creativo all’architettura esistente e dalla sua capacità di dar vita a qualcosa di nuovo. La Element-Küchen dispone del know-how e dei mezzi per realizzarlo.

    Effetto della cucina:

    - discreta, riservata

    - appariscente, centrale?

    85

Recommended

View more >