capitolato speciale per l'affidamento della  · assistenza domiciliare con piano di assistenza...

Download CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA  · assistenza domiciliare con piano di assistenza individuale

Post on 23-Feb-2019

212 views

Category:

Documents

0 download

Embed Size (px)

TRANSCRIPT

CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO

DELLA FORNITURA DI ASSISTENZA SANITARIA

DOMICILIARE A PAZIENTI CON GRAVI O

GRAVISSIME PATOLOGIE CHE NECESSITANO DI

CURE DOMICILIARI DEL 111' LIVELLO DEI LEA E

RICADENTI NELL'AREA DELLA COMPLESSITA7 EX

DGR 326 DEL 05.05.2008 RESIDENTI NEL

TERRITORIO DELL7AZIENDA U.S .L. DI RIETI

INDICE ART. 1 - OGGETTO DELL'APPALTO

ART. 2 - DESTINATARI DEL SERVIZIO

ART. 3 - TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI DA EROGARE

ART. 4 - PRESTAZIONI STRAORDINARIE A RICHIESTA

ART. 5 - MODALITA' DI AVVIO DEI PROGETTI ASSISTENZIALI INDIVIDUALI E DI ESECUZIONE DEI SERVIZI

ART. 6 - PERIODO CONTRATTUALE

ART. 7 - PERSONALE - FIGURE PROFESSIONALI IMPEGNATE PER L'ESECUZIONE DEL SERVIZIO

ART. 8 - RESPONSABILITA' DI COORDINAMENTO E COMPETENZE DELL'AZIENDA USL

ART. 9 - COMPETENZE IMPRESA AGGIUDICATARIA

ART. 10 - REFERENTE DEL SERVIZIO

ART. 11 - ONERI ED OBBLIGHI A CARICO DELL'APPALTATORE

ART. 12 - SPESE INERENTI AL SERVIZIO

ART. 13 - POLIZZA ASSICURATIVA

ART. 14 - STIPULA DEL CONTRATTO

ART. 15 - CESSIONE DEL CONTRATTO E SUBAPPALTO

ART. 16 - CESSIONE DEI CREDITI

ART. 17 - CONTROLLI SULL'ESECUZIONE DEL SERVIZIO - CONTESTAZIONI

ART. 18 - INADENIPINIENTI E PENALITA'

ART. 19 - IPOTESI DI RISOLUZIONE DEL CONTRATTO

ART. 20 - FATTURAZIONE E PAGAMENTI

ART. 2 1 - OBBLIGHI DELL' APPALTATORE RELATIVI ALLA TRACCIABILITA' DEI FLUSSI FINANZIARI

ART. 22 - OBBLIGO DI RISERVATEZZA E TUTELA DEI DATI

ART. 23 - TUTELA DELLA PRIVACY

ART. 24 - RINVIO ALLE NORME DI LEGGE

ART. 25 - FORO COMPETENTE

ART. 1 - OGGETTO DELL'APPALTO

Con la presente procedura si intende affidare a societ esterna la gestione del servizio atto a garantire prestazioni intensive e complesse di assistenza sanitaria domiciliare professionale, a pazienti con gravi o gravissime patologie che necessitano di cure domiciliari del 111" livello dei LEA e ricadenti nell'Area della Complessit ex DGR 326 del 08.05.2008. La gara fa riferimento ad un servizio di cui all'allegato Il B - Categoria no 25 (servizi sanitari e sociali) - del D. Lgs. 163 del 12 aprile 2006, numero di riferimento C.P.C. 93, e, pertanto. la procedura di gara stata indetta, ai sensi dell'art. 20 del D. Lgs. n. 16312006. L'appalto composto da un unico lotto aggiudicabile in base al criterio dell'offerta economicamente pi vantaggiosa ai sensi dell'articolo 83 del D. Lgs. n. 16312006 e s.m.i. Le finalit pi generali sono quelle di garantire alternative ai ricoveri, contenendo quelli impropri o socialmente inaccettabili e favorendo le dimissioni protette. Resta comunque all9Azienda appaltante, tramite il Servizio competente, la funzione di programmazione, indirizzo, definizione dei criteri di scelta dei pazienti, l'approvazione del Piano Assistenziale Individuale (PAI), che l'aggiudicatario dovr rendere operativo, e la verifica della qualit del servizio. Tale tipologia di assistenza si configura come assistenza domiciliare integrata ad alta intensit globalmente affidata. I principali servizi previsti sono:

sanitari (infermieristici, riabilitativi e da parte di Operatori Socio Sanitari); attuazione di un programma formativo specifico e dedicato alla famiglia, al team di assistenza del

paziente . sistema informatico di raccolta dati;

ART. 2 DESTINATARI DEL SERVIZIO '

Sono destinatari del servizio tutti i cittadini utenti residenti nel territorio della Azienda U.S.L. RETI in dimissione dai reparti ospedalieri e dietro spedifica proposta di questi ultimi o gi in assistenza domiciliare con piano di assistenza individuale gi definito dalltUVT Multidisciplinare. La proposta in questione deve contemplare una bozza preliminare di Piano Assistenziale Individuale (PAI), che dovr essere condivisa dal Medico di Medicina Generale del paziente e dalla Unit Valutativa Multidisciplinare della UOS Centro di Assistenza Domiciliare (pi semplicemente indicata appresso come CAD), che ne verifica la fattibilit sotto l'aspetto globale (socio-sanitario) e coordina concretamente la deospedalizzazione. Gli eventuali rapporti con l'Ente Locale per la integrazione con i servizi sociali, quando necessari, saranno intrapresi dal CAD distrettuale competente. I soggetti destinatari delle cure domiciliari, in quanto rispondenti a predefiniti criteri di eleggibilit, sono le persone affette da patologie gravissime, tra le quali "Sclerosi laterale amiotrofica", "Leucodistrofia", insufficienza respiratoria cronica ( R C ) grave, ostruttiva o restrittiva, ecc.; - In casi eccezionali - non altrimenti gestibili e previo motivato parere della UVM del CAD distrettuale, l'attivazione del servizio potr essere fatta per gravi situazioni quali persone in stato vegetativo e stato di minima coscienza che necessitano di prestazioni infermieristiche continue o sub-continue per diverse ore al giorno. In td1 caso l'attivazione condizionata a nulla-osta da parte del Direttore Sanitario Aziendale. Nella fase di avvio del servizio, i destinatari sono gli assistiti gi in trattamento domiciliare al momento della indizione della gara per l'affidamento, nonch tutti i nuovi casi di assistenza domiciliare ad alta intensit che l'Azienda U.S.L. RETI prender in carico. Si precisa che i pazienti attualmente assistiti dallfAzienda U.S.L. di Rieti sono 10 cos suddivisi per distretto e tipologia di assistenza:

Distretto 1 no 4 pazienti: n. 1 Assistenza infermieristica 8 H dje 717 + Ass. fisioriabilitazione 1 ora die 617 n. l Assistenza fisioriabilitazione 1 ra die 7/7 n. l Assistenza da parte di personale OSS 8 H die 717 n. I Assistenza infermieristica 12H die 717

Distretto 2 : no 1 paziente Assistenza infermieristica 12 H die 7/7 + 42 ore notturne settimanali no l paziente Assistenza infermieristica 5H die 717 + 7H die 717

Distretto 3: no l paziente Assistenza infermieristica 12 H die 717 Distretto 4 : no 3 pazienti:

n. 1 assistenza infermieristica 4 H die 6/7 + 3 H 117 domenica + 4 H die 117 n. l assistenza infermieristica 6 H die 717 + Ass. fisioriabilitazione 1H die 517 n. l assistenza infermieristica 4 H die717 + Ass. da parte di personale OSS 1H die 617

ART. 3 - TIPOLOGIA DELLE PRESTAZIONI DA EROGARE . .

La societ aggiudicataria della fornitura do&? garantire, a domicilio del paziente, le prestazioni di seguito indicate:

A) PRESTAZIONI DI COMPETENZA DELL'OPERATORE SOCIO SANITARIO:

Aspirazione tracheale e gestione cannula tracheostomica (pulizia contro cannula, igiene della stomia), Gestione di eventuali accessi artificiali al tubo digerente (PEG) compresa la somministrazione di nutrienti attraverso kit gi forniti dal servizio di assistenza domiciliare del distretto, Igiene alla persona (comprensiva del bagno a letto e dell'igiene intima), Igiene del cavo orale, Mobilizzazione a letto e fuori dal letto, Controllo terapie, Controllo diuresi, PA, Mobilizzazione passiva e attiva, Prevenzione della rigidit articolare e muscolare, Prevenzione decubiti, Controllo del bilancio alimentare, del peso e dello stato di idratazioile (compreilsivo del bilancio idrico se necessario), Gestione della NAD (nutrizione artificiale a domicilio) comprensiva della cura dello stoina, Rilevazione della glicemia attraverso emoglucotest, Rilevazione dei parametri funzionali e relativa trascrizione nella documentazione assistenziale

B) PRESTAZIONI DI COMPETENZA DELL'INFERMIERE

o Emogasanalisi arteriosa, Prelievi venosi.

Eventuali medicazioni, Assistenza funzioni evacuative Terapia iniettiva ed infusionale, Sostituzione cateteri vescicali, Trasporto assistitito del paziente su ambulanza (se le condizioni del paziente lo permettono in tutta sicurezza) Sostituzione di sondini naso-gastrici

C) PRESTAZIONI DI COMPETENZA DEL FISIOTERAPISTA

Rieducazione respiratoria~cardiovascolare Posizionamentildrenaggi posturali Massoterapia Cinesiterapia Massaggi posturaliltrasferimenti Terapia manuale Massoterapia per drenaggio linfatico Riprogrammazione neuromuscolare Ginnastica posturale Riabiliatazione delle F.C.S. (Funzioni Cognitive Superiori) Rieducazione sensomotoria R.O.T. (Riflessi Osteo Tendinei) Terapia Occupazionale Training deambulatori/ciclo del passo Rieducazione motoria Tecniche di rilassamento Mezzi fisici Follow up Valutazione I.V.Q. (Indice Qualit Vita) attuazione delle diverse tecniche di disostruzione bronchiale. anche con l'impiego di specifici ausili (ad es. PEP MASK); rieducazione della tosse (ove possibile) educazione del caregiver per il corretto posizionamento del paziente e per la sua corretta mobilizzazione, anche con l'utilizzo di ausili (ad es.sollevatori); qualsiasi altra prestazione riconducibile al profilo professionale del fisioterapista.

ART. 4 - PRESTAZIONI STRAORDINARIE A RICHIESTA

La societ aggiudicataria della fornitura dovr garantire, qualora si verifichi la necessit, prestazioni straordinarie relative al:

SERVIZIO TRASPORTOIPAZIENTE PRESSO STRUTTURE OSPEDALIERE AL FINE DI EFFETTUARE VISITEIES AMI VARI NON ESEGUIBILI A DOMICILIO

La Ditta aggiudicataria dovr fornire un servizio di trasferimento presso altre strutture sanitarie come di seguito specificato:

- servizio di ambulanza di tipo "A"/C.M.R.(Centro Medico di Rianimazioiie) per trasferimenti programmati al fine di effettuare procedure o visite non eseguibili a domicilio, compresa la fase di deospedalizzazione e presa in carico; Tale servizio deve comprendere viaggio di andata e ritorno all'interno del territorio della Regione Lazio.

Saranno preventivamente identificate, in base al piano di dimissione. una o pi strutture ospedaliere, cui fare riferimento per ricoveri, controlli programmati e10 per esami. Il traspor

Recommended

View more >